Un uomo della California ha donato 25,000 carte da baseball a una bambina di 9 anni che ha perso la sua collezione in un incendio

Reese Osterberg ama il baseball. Ama guardare il baseball, adora giocare a baseball e adora le figurine di baseball.

“Mi piacciono le figurine di baseball perché sono immagini di persone che fanno cose felici. Fare ciò che amano. E quello che amo,” il bambino di 9 anni ha detto alla CNN.
Ma quando Reese e la sua famiglia sono stati costretti a evacuare la loro casa a Fresno, California, a settembre 5 a causa del Creek Fire — qual è unico fuoco più grande nella storia della California ed è ancora in fiamme — la sua collezione di 100 figurine di baseball è stata lasciata indietro.
Due giorni dopo, la famiglia Osterberg ha perso la casa e tutti i suoi averi — inclusa l'amata collezione di carte da baseball di Reese — alla macchia d'olio.
    Fortunatamente per Reese, un uomo di San Jose con una vasta collezione di carte da baseball — 25,000 di loro, per essere precisi — capitato di sintonizzarsi sulla radio proprio come il Dipartimento della silvicoltura e della protezione antincendio della California (Cal Fire) stava condividendo la storia di Reese e chiedendo donazioni per sostituire le sue carte perse.
    L'uomo, Kevin Ashford, ha subito preso il telefono e ha chiamato Cal Fire per dire che aveva una grande collezione che voleva donare.

    “Inizialmente avevo pianificato di vendere le mie carte su eBay,” Ashford ha detto alla CNN. “Ma quando pensavo al sorriso potevo mettere sul viso di quella bambina, è stata una decisione facile. Mi sono sentito obbligato a donarle le carte.”
    Ashford colleziona figurine di baseball dagli anni '60 e ha detto alla CNN che stima che l'intera collezione potrebbe valere nel mezzo $ 35,000 e $ 50,000.
    Cal Fire mise rapidamente in contatto Reese e Ashford e si offrì persino di aiutare a consegnare le numerose scatole a casa di Reese a Fresno, cosa che hanno fatto venerdì.
    I membri di Cal Fire hanno aiutato a trasportare le figurine del baseball a Reese's casa a Fresno in ottobre 30.

    Mentre i due parlavano, c'era qualcosa che ha detto Reese che ha reso Ashford ancora più fiducioso nella sua decisione di separarsi dalla sua collezione di una vita.
    “Quando mi ha detto che era solita sedersi con il suo raccoglitore di figurine di baseball davanti alla TV a guardare il baseball, Sapevo di aver preso la decisione giusta,” Ashford ha detto. “Perché è esattamente quello che facevo da bambino.”
    Reese e sua madre, Amy Osterberg, ha detto alla CNN che oltre a regalare carte agli amici e ai compagni di squadra di Reese — soprattutto le carte Dodger, di cui non è una fan — hanno in programma di inviare cartoline e note di incoraggiamento ai bambini del vicino ospedale dei bambini della California centrale.
      “Quando qualcuno fa qualcosa di carino per te, è importante fare cose carine per le altre persone, pure,” Ha detto Reese.
      Reese e Ashford dicono che non vedono l'ora di assistere a una partita dei Giants insieme dopo che la pandemia sarà finita, e che Reese tiferà per il suo giocatore preferito, Buster Posey.

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *