Un funzionario del NYPD è indagato dopo che un rapporto lo collega a post razzisti sulla bacheca della polizia

Un alto funzionario del dipartimento di polizia di New York è stato temporaneamente sollevato dal suo comando e posto in servizio modificato dopo che un'indagine del Consiglio comunale ha trovato prove che suggerivano che fosse dietro una moltitudine di razzisti., commenti antisemiti e omofobi su un forum delle forze dell'ordine pubbliche.

Tra luglio 2019 e settembre 2020, un utente con il nome di “Clouseau” pubblica regolarmente messaggi offensivi “Rant delle forze dell'ordine” attaccare i neri, Musulmani, Comunità ebraica chassidica e altri con un linguaggio estremamente dispregiativo, secondo una bozza di rapporto della divisione di sorveglianza e indagini del consiglio comunale di New York.
Il “Rant” è un forum di messaggistica Internet pubblico in cui gli agenti di polizia spesso sfogano le loro lamentele sul lavoro.
“Clouseau” ha usato un linguaggio denigratorio per riferirsi ai funzionari eletti, compreso l'ex presidente Barack Obama e il procuratore distrettuale del Bronx Darcel Clark, chi è una donna nera, afferma il rapporto.
    Ha presumibilmente usato insulti per descrivere due agenti di polizia di New York, che sono donne di colore. E ha insultato Eric Garner, che è morto in 2014 dopo che un ufficiale della polizia di New York lo ha messo in una morsa, insieme a questa madre, diceva il rapporto.
    Ha anche attaccato gli atleti della NFL per essersi inginocchiati in segno di protesta contro la brutalità della polizia, e hanno perpetuato stereotipi sulla comunità ebraica chassidica con l'aumento dei casi di Covid-19 a New York a marzo.
    Gli investigatori del consiglio comunale affermano che “Clouseau” sembra essere il vice ispettore del NYPD James Francis Kobel — l'ufficiale in comando dell'Ufficio per le pari opportunità e impiego del dipartimento di polizia, che è responsabile delle indagini sull'occupazione e sui reclami per molestie.
    Ha detto Kobel Il New York Times che non ha pubblicato su “Rant” e non conosceva “Clouseau.” La CNN lo ha contattato per un commento.

    Gli investigatori hanno detto di aver confrontato le informazioni con il funzionario del NYPD

    Gli investigatori hanno detto di essere stati in grado di identificare “Clouseau” abbinando le informazioni fornite nei post con le informazioni personali disponibili pubblicamente su Kobel.
    Tutti e due “Clouseau” e Kobel si sono uniti al NYPD allo stesso tempo, ha ricoperto il grado di capitano o superiore 2019 ed erano al lavoro nel febbraio 2020,” diceva il rapporto. Gli autori hanno anche scritto che i due avevano prestato servizio presso il NYPD Housing Bureau sotto lo stesso ex capo. E lo dettaglia “Clouseau” condivisa — come quando morirono i suoi genitori, dove vivono i suoi suoceri, dove ha proposto alla moglie e quanti parrocchiani della sua chiesa sono morti nel 9/11 attacchi — corrispondeva alle informazioni su Kobel.
    “Clouseau's” il profilo e i post sembrano essere stati rimossi.
    I commenti offensivi e inquietanti dettagliati nel rapporto arrivano mentre i dipartimenti delle forze dell'ordine di tutta la nazione devono affrontare il controllo razzismo esplicito e implicito nei loro ranghi. Un'ondata di omicidi per mano di ufficiali quest'anno ha acceso la condanna globale contro la brutalità della polizia e il razzismo sistemico, innescare richieste di riforme radicali e responsabilità.
    Una fonte a conoscenza delle indagini ha condiviso la bozza di rapporto con la CNN, e una versione finale verrà rilasciata pubblicamente venerdì.

    I funzionari della città chiedono le sue dimissioni

    Consigliere comunale e membro del Congresso eletto Ritchie Torres, che ha curato il rapporto, ha chiesto a Kobel di dimettersi.
    “Il virulento bigottismo del vice ispettore James Kobel non ha posto nel NYPD, molto meno nell'Office of Equal Employment Opportunity,” Torres ha detto in una dichiarazione alla CNN. “La natura scioccante della sua cattiva condotta richiede niente di meno che la risoluzione.”
    Christopher Monahan, presidente del NYPD Captains’ Endowment Association, ha detto in una dichiarazione alla CNN che Kobel è un “professionista dedicato” che nega categoricamente queste accuse.
    “Sfortunatamente, ha condotto migliaia di indagini interne negli ultimi anni,” Disse Monahan. “Chiaramente, ha fatto arrabbiare alcune persone lungo la strada. In ogni caso, non vede l'ora di essere completamente esonerato quando tutti i fatti verranno fuori.”
    In una conferenza stampa giovedì, Il commissario del NYPD Dermot Shea ha chiamato i commenti “assolutamente disgustoso” e ha detto che il dipartimento ha intervistato Kobel il giorno in cui ha ricevuto l'accusa. Shea ha aggiunto che Kobel è stato assegnato a un incarico modificato nell'ultimo 24 ore.
      “Entro le due settimane, dove siamo ora nelle indagini, abbiamo ritenuto prudente sollevare il vice ispettore dal suo attuale incarico, in attesa del risultato,” Shea ha detto. “Questo è un passo drastico, ma abbiamo pensato che fosse il passaggio appropriato a causa della natura del suo incarico, così come le accuse e quanto abbiamo appreso finora.”
      Shea ha ribadito che le indagini sono in corso e che nessuno dovrebbe trarre conclusioni in merito alla colpa o all'innocenza.

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *