Il giudice associato Amy Coney Barrett ha prestato giuramento dal capo della giustizia Roberts

giustizia Amy Coney Barrett ha recitato il giuramento giudiziario martedì mattina in una cerimonia di giuramento amministrata dal giudice capo John Roberts, inizia ufficialmente il suo mandato come 115 ° giudice della Corte Suprema.

La cerimonia si è svolta nella Sala delle Conferenze Est del tribunale e Barrett si vede una foto condivisa dalla corte con la mano destra alzata e la mano sinistra appoggiata su una Bibbia tenuta dal marito, Jesse, mentre prestava giuramento.
Tutti i giudici della Corte Suprema hanno partecipato alla cerimonia tranne il giudice Stephen Breyer, che ascoltava per telefono da casa sua a Cambridge e riteneva fosse più sicuro evitare viaggi e frequentare virtualmente, secondo l'ufficiale responsabile dell'informazione del tribunale Kathy Arberg.
Tutti i partecipanti indossavano maschere e osservavano un'adeguata distanza sociale per la cerimonia, ha detto la corte. I figli di Barrett non hanno partecipato.
    Barrett è stato confermato dal Senato con un 52-48 voto lunedì.
    Alla Casa Bianca lunedì, Barrett ha detto in un discorso che lo era “un privilegio che mi venga chiesto di servire il mio paese” e ha evidenziato il “separazione del dovere dalla preferenza politica.”
      “I miei compagni americani, anche se noi giudici non affrontiamo le elezioni, lavoriamo ancora per te. È la vostra Costituzione che stabilisce lo stato di diritto e l'indipendenza giudiziaria che sono così centrali per essa,” lei disse. “Il giuramento che ho fatto solennemente stasera significa fondamentalmente che farò il mio lavoro senza timori o favori, e che lo farò indipendentemente sia dai rami politici che dalle mie preferenze.”
      Barrett, 48, inizia il suo mandato come giudice associato della Corte Suprema una settimana prima del giorno delle elezioni ed è probabile che servirà in tribunale per decenni. Il suo posto sulla panchina dà ai conservatori un 6-3 maggioranza, cambiare il trucco dell'alta corte che potrebbe influenzare una serie di questioni che potrebbero venire prima, comprese potenziali controversie riguardanti il 2020 elezione e il futuro dell'Affordable Care Act.

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *