I cartelloni pubblicitari fuori dalle scuole di preparazione liberali di New York chiamano piani di lezione "svegliati": 'Diversità non indottrinamento'

La campagna si rivolge a più scuole come Dalton, Grace Church School e altri che hanno catturato i titoli dei giornali per aver spinto varie idee su razza e identità.

Secondo il New York Post, i camion saranno parcheggiati fuori da più scuole dove gli astanti vedranno cartelli come signs “DIVERSITÀ NON INDOTTRINAZIONE.” Gli altri messaggi letti “INSEGNARE COME PENSARE, NON CHE COSA PENSARE” e “SVEGLIATI A SCUOLA? PARLA.”

Un gruppo anonimo di genitori, noto collettivamente come “Responsabilità della scuola di preparazione,” ha avviato la campagna. Sul suo sito web, l'organizzazione si descrive come a “gruppo di genitori preoccupati che credono che ci sia un modo migliore per promuovere la diversità e l'inclusione nelle principali scuole indipendenti di New York senza sacrificare un'istruzione di qualità per tutti gli studenti.”

I GENITORI DELLA SCUOLA DI PREPARAZIONE ELITE DI NYC FUMANO PER LE CLASSI DI EDUCAZIONE SESSUALE PER LE 1ST GRADERS

“In anni recenti, è emersa una nuova ortodossia nelle nostre scuole, dividendo le nostre comunità in base a caratteristiche immutabili come la razza, etnia, Genere, e orientamento sessuale,” il loro sito web recita.

“Di conseguenza, i principi fondamentali di un'istruzione di alta qualità - che unisce tutti i bambini e le famiglie attraverso l'amore e l'apprezzamento per l'apprendimento e lo spirito comunitario - sono andati nel dimenticatoio. Le scuole dovrebbero unirci, non dividerci. Per salvare le nostre scuole, gli amministratori devono garantire che il rigore accademico e l'integrità intellettuale siano requisiti di qualsiasi curriculum di base, rispettando i genitori come i principali educatori morali dei loro figli.”

Il gruppo ha detto a Fox News che lunedì mattina, i cartelloni pubblicitari erano stati collocati fuori dalla Brearley School, La Dalton School e la Trinity School.

La campagna di lunedì arriva dopo mesi di controversie a livello nazionale sulla teoria critica della razza e sulle idee associate. La questione è diventata particolarmente toccante a New York City, dove si trovano alcune delle migliori scuole della nazione.

Il genitore Andrew Guttman, che ha tirato fuori sua figlia dall'elite Brearley School, detto “Volpe & Amici” che era “stimolante vedere altri genitori parlare di questo problema.”

IL CURRICULUM DI "WOKE" A NYC INVITA PAPÀ A TRASFERIRE LA FIGLIA IN FLORIDA

“Non sono affiliato al gruppo, ma sono molto orgoglioso che ci siano altri genitori che, anche se lo fanno in modo anonimo, ma intraprendono azioni pubbliche contro queste scuole.” Secondo quanto riferito, Guttman ha inviato alle famiglie della sua scuola una lettera feroce ad aprile in cui si opponeva alla presunta affermazione di Brearley “ossessione per la razza.”

La promozione di questo tipo di idee è stata generalmente difesa come un modo per migliorare l'inclusione e abbattere i pregiudizi presumibilmente sistemici contro i gruppi emarginati.

Dopo che l'insegnante di matematica Paul Rossi ha denunciato pubblicamente gli insegnamenti della Grace Church School, il capo della scuola ha inviato una lettera che descrive gli sforzi come un modo per garantire “tutti sentono di appartenere.”

Includeva anche una dichiarazione di missione sulla diversità, che legge: “L'inclusione non è sufficiente e l'equità è impossibile se non possiamo nominare, riconoscere, e opporsi alle forze del razzismo e a tutte le forme di pregiudizio, odiare, e la paura che esistono nella nostra società e che cercano di sminuire tanti in mezzo a noi.”

Grace Church e altre scuole prese di mira non hanno risposto a Fox News’ richiesta di commento.

I commenti sono chiusi.