Recuperato il corpo dell'uomo caduto alle Cascate Vittoria nella tragedia di Capodanno

Il corpo di un uomo che ci è caduto Le cascate Victoria La gola il giorno di Capodanno è stata recuperata dopo che un gruppo di volontari si è calato in corda doppia e ha nuotato per raggiungere il suo corpo, le autorità hanno detto alla CNN.

In gita con i suoi amici e le loro mogli e fidanzate, Roy George Tinashe Dikinya, 40, mancò un passo e scivolò mentre camminava parallelamente al bordo della gola.
Le superfici erano bagnate e scivolose a causa della forte pioggia e non riusciva a prendere la sua presa, scivolando giù per le rocce e alla fine cadendo da un'altezza di circa 108 metri, i suoi amici hanno detto alla CNN.
Dikinya, originario di Harare, viveva a Victoria Falls da un anno e conosceva bene la zona.
    Il suo corpo è stato trovato a gennaio 2 ma l'area in cui è caduto era difficile da raggiungere per i soccorritori poiché il fiume era alto dopo forti piogge.
    Zimbabwe Parks and Wildlife Management Authorite (ZPWMA) ha lavorato con la polizia della Repubblica dello Zimbabwe e altri per recuperare il suo corpo martedì, ha detto il portavoce dell'autorità Tinashe Farawo.
    Alcune persone sono già annegate nel sito, ma questa era la prima volta che qualcuno cadeva nella gola, disse Farawo.
    Un video visto dalla CNN mostra i suoi resti che vengono sollevati oltre il bordo della scogliera con una zipline e un sistema di carrucole. Il salvataggio ha coinvolto anche i militari, minatori, e volontari del settore turistico hanno aggiunto Farawo.
    L'incidente è stato “deplorevole e sfortunato”, Egli ha detto. Il sito è ancora aperto, ma con meno visitatori visto che lo Zimbabwe è appena entrato un nuovo rigoroso blocco quando il suo sistema sanitario viene sopraffatto.
    Dikinya era un istruttore di fitness e il padre di due gemelli, Trey e Lionel, e due ragazze, Hayli e Taya da una precedente relazione.
    “La mia speranza subito dopo la caduta era che ce l'avrebbe fatta perché è in forma, forte e un buon nuotatore,” ha detto il suo partner, Parole rosse, durante una conversazione telefonica con la CNN mentre trasportava i resti di Dikinya ad Harare giovedì.
    “Ho avuto così tante speranze, che forse si era aggrappato a una roccia o era caduto in acqua e aveva nuotato fino alla riva.”
    La coppia aveva in programma di annunciare il loro recente fidanzamento ad amici e parenti e aveva intenzione di viaggiare in tutta l'Asia, Shamu ha detto.
    “Era determinato e un gran lavoratore, che voleva avere una vita propria,” sua madre, Eileen Gowera-Dikinya, ha detto alla CNN al telefono. Era solito fare molte battute ed era un intrattenitore, lei ha aggiunto, ridendo di cuore ad alcuni dei suoi ricordi di lui.
    Dikinya era un simpatico negozio, che era determinato ad aiutare gli altri a condurre uno stile di vita sano, disse sua madre.
    Ha costruito una palestra a casa sua in modo che la gente del posto potesse venire ad allenarsi e ha incoraggiato le persone intorno a lui a fare esercizio e mangiare bene.
    Era un fanatico di calcio e un fan del Dynamos Football Club di Harare e partecipava regolarmente alle partite la domenica, ha detto il suo migliore amico Reginald Matinanga.
    “Era praticamente una famiglia e conserverò per sempre quei momenti e quei ricordi,” Egli ha detto.
    Situato sulla punta occidentale dello Zimbabwe, questo Victoria Falls National Park è un patrimonio naturale dell'UNESCO. Spesso elencato come una delle sette meraviglie naturali del mondo, le cascate sono conosciute dalla tribù locale dei Kololo come “Fumo di fumo” — senso “il fumo che tuona.”
      A 1.7 chilometri di larghezza e fino a 100 metri di altezza, non sono le cascate più alte o più larghe del mondo, ma molti li considerano i più spettacolari.
      ZPWMA gestisce una delle più grandi tenute del paese, che si tratta 5 milioni di ettari o 13% della superficie totale dello Zimbabwe.

      I commenti sono chiusi.