La regina Elisabetta britannica vista per la prima volta con la maschera facciale durante una cerimonia pubblica

Londra Della Britannia Regina Elisabetta II ha indossato una maschera per la prima volta mentre è apparso in pubblico durante la pandemia.

Il monarca 94enne ha indossato la maschera durante una cerimonia commemorativa a Londra all'inizio di questa settimana.
L'evento si è tenuto presso l'Abbazia di Westminster prima della Remembrance Sunday di novembre 11, il giorno in cui il Regno Unito rende omaggio a coloro che hanno perso la vita in guerra.
“La regina ha celebrato questa settimana il centenario della sepoltura del Guerriero Ignoto presso l'Abbazia di Westminster, in un omaggio personale in vista della domenica della memoria,” Buckingham Palace ha detto in una dichiarazione.
    La maschera nera, che era bordato di bianco, si crede che sia stato realizzato da Angela Kelly, consigliere personale e curatore della regina, che disegna molti degli abiti del monarca secondo l'agenzia di stampa PA Media.
    La tomba del guerriero sconosciuto è il luogo di riposo di un soldato britannico non identificato morto nella prima guerra mondiale. Il sito è diventato un simbolo del lutto nazionale all'indomani della guerra e ha mantenuto la sua importanza commemorativa negli anni da allora.
    In ottobre, La regina Elisabetta è apparsa al suo primo fidanzamento reale dall'inizio della pandemia ma non ha indossato una maschera per il viso nonostante una recrudescenza del virus. In Inghilterra, i rivestimenti per il viso sono obbligatori nella maggior parte degli ambienti interni.
    È stata fotografata al parco scientifico di Porton Down nell'Inghilterra meridionale insieme a suo nipote, il principe William, che non indossava nemmeno una maschera. All'evento erano in atto linee guida per il distanziamento sociale e tutti coloro che il monarca britannico incontrò erano risultati negativi al virus.
    Buckingham Palace ha detto che la regina ha deciso di non indossare una maschera dopo aver consultato i suoi medici e scienziati a Porton Down.
    La famiglia reale è stata colpita direttamente dalla pandemia a marzo quando Principe Carlo, Il figlio maggiore della regina Elisabetta ed erede al trono britannico, è risultato positivo. Il suo ufficio annunciò la diagnosi all'epoca e il reale completò un periodo di autoisolamento in Scozia.
    Il 71enne in seguito ha detto di aver avuto solo sintomi lievi.
    La scorsa settimana è emerso che principe William, secondo in linea al trono, è risultato positivo anche per Covid-19 all'inizio del 2020, secondo la BBC, citando fonti di palazzo.
    Quando esattamente William è stato infettato non è chiaro. Il quotidiano Sun, che ha rotto la storia, ha detto di essersi preso una pausa di sette giorni dalle chiamate e dai video messaggi di aprile 9 ad aprile 16.
    Il nipote della regina avrebbe detto a un osservatore di non aver rivelato pubblicamente la sua diagnosi per paura di preoccupare le persone. Ma la sua decisione di mantenere la questione privata ha sollevato dubbi sul motivo per cui al pubblico britannico non è stato detto che William era malato.
      La pandemia ha travolto la vita pubblica nel Regno Unito. Anche il primo ministro britannico Boris Johnson si è ammalato di virus in primavera, mentre il suo miglior consigliere Dominic Cummings trascorse un periodo di autoisolamento dopo aver mostrato i sintomi.
      L'Inghilterra è attualmente in un secondo blocco nazionale a causa di un aumento dei casi di coronavirus.

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *