Don Lemon della CNN: Gli elettori di Trump sono dalla parte di Klansmen, Nazisti e rivoltosi del Campidoglio

Don Lemon della CNN: Gli elettori di Trump sono dalla parte di Klansmen, Nazisti e rivoltosi del Campidoglio

Lo ha detto il conduttore liberale della CNN Don Lemon Il presidente Trump mercoledì gli elettori sono stati offuscati dalla loro associazione con persone discutibili che hanno sostenuto la sua candidatura, compresi i membri del Ku Klux Klan e Rivoltosi del Campidoglio, esortandoli “pensare al lato in cui ti trovi.”

Lemon ha fatto le osservazioni durante il passaggio notturno al suo programma dal collega ospite liberale Chris Cuomo, dove i due spesso libero associato sulle notizie del giorno. Cuomo ha detto che si stava formando una narrativa secondo cui gli elettori di Trump potrebbero sostenerlo “non si può dire che tutti quelli che hanno votato per Trump siano come le persone che sono entrate in Campidoglio,” riferendosi alla folla pro-Trump che ha preso d'assalto l'edificio in una mischia mortale la scorsa settimana.

“Se sei da quella parte, devi pensare da che parte stai,” Ha detto il limone. “Non sono mai dalla parte del Klan. Persone di principio, conservatore o liberale, mai dalla parte del Klan. Persone di principio, conservatore o liberale, mai dalla parte nazista. Persone di principio che sono conservatrici o liberali, mai dalla parte che tratta i loro compagni americani da meno di, che dice che i tuoi compagni americani non dovrebbero esistere … che si schiera con la schiavitù.”

DON LEMON DELLA CNN DICE LA VIOLENZA ANTI-POLIZIA DI 2020 COSTRUITO SUI FATTI’ COSÌ 'NON PUOI CONFRONTARE’ A CAPITOL RIOT

“E se dicono, 'Non sono d'accordo con quelle persone, Mi piacciono le politiche di Trump "?” Chiese Cuomo.

“Quindi esci dalla folla con loro,” Ha detto il limone. “Se hai votato per Trump, hai votato per la persona sostenuta dal Klan. Hai votato per la persona che i nazisti sostengono. Hai votato per la persona che sostiene l'alt-right. Hai votato per la persona che ha incitato una folla ad andare in Campidoglio e potenzialmente a togliere la vita ai legislatori … Hai votato da quella parte, e le persone a Washington continuano a votare da quella parte.”

I critici hanno criticato Lemon per le osservazioni, compreso il conduttore radiofonico conservatore Ben Shapiro, chi l'ha chiamato “vile” e hanno detto che hanno minato l'unità.

La calunnia degli elettori di Trump arriva tra le continue ricadute per Trump dopo la rivolta mortale al Campidoglio che ha causato cinque morti, compreso un agente di polizia.

Trump ha vinto più di 74 milioni di voti in 2020 elezione, il secondo per numero di candidati alla presidenza nella storia, ma ben oltre il record 81 milioni dal presidente eletto Joe Biden. briscola è stato messo sotto accusa dalla Camera dei Rappresentanti mercoledì con l'accusa di “istigazione all'insurrezione,” affermando di aver accusato i suoi sostenitori di attaccare il Campidoglio con false affermazioni di massicce frodi e pressioni sui repubblicani per ribaltare i risultati.

Shapiro ha scritto in Politico giovedì che i repubblicani si sono sentiti spinti a sostenere l'impeachment come parte di uno sforzo per “randellali collettivamente ammassandoli” con i rivoltosi del Campidoglio di estrema destra.

“Le mie fonti repubblicane mi dicono che l'opposizione all'impeachment non nasce da una generalizzata ottimismo sul comportamento di Trump: Ho ricevuto telefonate e messaggi per più di una settimana da repubblicani eletti afflitti dal cuore per quello che hanno visto in Campidoglio,” scrisse.

“L'opposizione all'impeachment nasce da una convinzione conservatrice profonda e costante che i membri della tribù politica avversaria vogliono la loro distruzione, non semplicemente per punire Trump per il suo comportamento. I repubblicani credono che i democratici e la stragrande maggioranza dei media liberali vedano l'impeachment come un tentativo di picchiarli collettivamente unendoli ai rivoltosi del Campidoglio grazie al loro sostegno a Trump.”

TRUMP IMPIEGATO DALLA CASA SUI RUMORI DEL CAPITOLO, DIVENTA PRIMO PRESIDENTE AD AFFRONTARE IL REBUKE DUE VOLTE

Lemon ha anche obiettato martedì a qualsiasi confronto tra le rivolte di estrema sinistra della scorsa estate sulla condotta della polizia e la giustizia penale e quelle della scorsa settimana, dicendo che le prime erano proteste basate su “fatti.” Tra le critiche ai tempi del silenzio dei media democratici e liberali sulla violenza e le rivolte che hanno attanagliato le principali città dell'epoca, Ha detto Cuomo che le proteste non dovevano esserlo “educato e pacifico.”

CLICCA QUI PER OTTENERE L'APP FOX NEWS

Anche Lemon e Cuomo hanno difeso i violenti, gruppo di estrema sinistra Antifa, con Limone a un certo punto dicendo che il loro comportamento delinquente era giustificato perché la loro missione lo era “proprio nel nome: Antifa, antifascismo, che era ciò che stavano combattendo.”

I commenti sono chiusi.