La lotta democratica emerge prima della nomina per occupare il seggio del Senato di Kamala Harris

Una campagna di lobbying internazionale per Vice Presidente eletto Kamala Harris‘ Il seggio del Senato ha diviso le fazioni divise per razza, genere e geografia l'uno contro l'altro e le tensioni interne accentuate all'interno di almeno un influente caucus su Capitol Hill.

Importanti funzionari afroamericani vorrebbero il governo della California. Gavin Newsom sceglierà i rappresentanti. Karen Bass o Barbara Lee per sostituire Harris, l'unica donna nera in servizio al Senato. Ma molti latini, che comprendono una pluralità di californiani, vuole che Newsom scelga il primo senatore latino o latino nella storia dello stato, come il Segretario di Stato della California Alex Padilla, Il sindaco di Long Beach Robert Garcia o il procuratore generale Xavier Becerra.
Il jockey tra vari gruppi per promuovere i loro candidati preferiti ha già portato a una tesa lotta all'interno del Congressional Hispanic Caucus, poiché alcuni membri hanno criticato privatamente quelle che vedevano come tattiche pesanti nell'appoggio del suo braccio politico a Padilla, diverse fonti coinvolte nella disputa hanno detto alla CNN.
I giocatori di potere nello stato hanno detto di essere felici che la California abbia un così profondo, banco diversificato di leader democratici. Alla domanda se è emersa una rosa di consenso, Andrew Byrnes, un importante bundler democratico in California, scherzato, “Dipende solo da cosa intendi per "breve".”
    Ma ci sarà un vuoto con Harris’ partenza, Bass ha detto alla CNN.
    “C'è la preoccupazione che non ci sarà una donna afroamericana al Senato,” ha detto la deputata a cinque mandati. “E questa è una preoccupazione di molti individui e organizzazioni in tutto il paese.”
    Ma Padilla ha detto alla CNN che sarebbe stato il primo senatore latino dello stato “una pietra miliare storica,” e ha detto che la California “ricca diversità” è sicuramente “una delle tante considerazioni su cui sta riflettendo il governatore mentre prende questa decisione.”
    “Molte persone sono entusiaste di un potenziale prima,” Egli ha detto.

    Un momento decisivo per Newsom

    California Gov. Gavin Newsom osserva durante una conferenza stampa con il procuratore generale della California Xavier Becerra al Campidoglio dello Stato della California ad agosto 16, 2019 a Sacramento, California.

    La decisione imminente arriva in un momento cruciale per Newsom, mentre affronta la salute, economico, crisi abitativa e climatica, così come il suo futuro politico. Il governatore è noto per il suo entusiasmo sia nella sua carriera politica che nella vita personale, e le sue mosse rivoluzionarie — a partire dal 2004, quando, poco dopo essere diventato sindaco di San Francisco, ha ordinato al cancelliere della città di iniziare a rilasciare licenze di matrimonio alle coppie dello stesso sesso, per 2019, quando ha emesso una moratoria sulla pena di morte come governatore di primo mandato. Un portavoce di Newsom ha rifiutato di commentare questa notizia.
    Newsom, chi ha il potere di nominarsi, è in attesa di rielezione in 2022, quando anche il suo senatore nominato avrebbe dovuto candidarsi per un intero, mandato di sei anni. Attualmente deve affrontare una serie di sfide politiche nel suo stato, compreso il dilagante senzatetto, incendi boschivi e interruzioni di corrente, oltre alla paralizzante crisi del Covid-19. La pandemia ha contagiato più di 1.1 milioni Californiani e ha portato alla perdita di oltre 2.6 milioni di posti di lavoro a marzo e aprile, quasi 44% di cui sono tornati. In cima a tutto, ha recentemente fatto titoli imbarazzanti per la sua partecipazione un incontro presso il famoso ristorante French Laundry nel mezzo della pandemia.
    Ma la sua scelta per il Senato potrebbe consolidare il suo sostegno tra i collegi elettorali cruciali. Steve Westly, uno dei migliori bundler Biden ed ex controllore statale della California, ha detto che è “altamente probabile” Newsom sceglierà una persona di colore, e lodò Padilla, Lee, Basso e Rep. Ro Khanna per nome.
    Padilla, 47, è “in cima alla maggior parte degli elenchi,” Westly ha detto. Laureato in ingegneria meccanica al Massachusetts Institute of Technology, ha lavorato 25 anni fa come aiutante del Sen. Dianne Feinstein e poi membro dell'Assemblea, now-Rep. Tony Cardenas. Padilla ha poi servito come presidente del consiglio comunale di Los Angeles durante il mese di settembre 11, 2001, attacchi, e come senatore dello stato della California si è concentrato sulla lotta al cambiamento climatico e l'accesso alla banda larga.
    Padilla ha detto alla CNN che lo era “onorato di essere preso in considerazione.” Ha pubblicizzato il suo lavoro come segretario di stato ampliando il numero di elettori registrati mantenendo il processo sicuro in mezzo a una pandemia. Per la prima volta, La California ha inviato a over le schede elettorali 22 milioni di elettori registrati, più della popolazione della Florida, portando a un'affluenza record. Se scelto, Padilla probabilmente avrebbe aiutato Newsom a fare appello ai latini, che comprendono 30% degli elettori dello stato.
    Ci sono una serie di altri fattori da considerare per Newsom, compreso dare la California del sud — che è stata esclusa dal Senato per decenni — maggiore influenza politica.
    Basso, il presidente del Congressional Black Caucus, è stata la prima donna afroamericana eletta come portavoce dell'Assemblea dello Stato della California. Ha detto alla CNN che sta valutando le opportunità che pensa di poter avere al Senato e all'amministrazione Biden, comprese le posizioni di leadership in materia di politica estera, alloggi e salute e servizi umani.
    Melina Abdullah |, un co-fondatore del capitolo di Los Angeles di Black Lives Matter, ha detto che il governatore dovrebbe scegliere Bass o Lee. Lo ha detto mentre capisce l'argomento secondo cui è tempo per il primo senatore latino dello stato, “Dobbiamo anche capire il posto attuale in cui ci troviamo.”
    “Siamo in un momento in cui Black Lives Matter è stato nominato il più grande movimento per la giustizia sociale e razziale nella storia globale, and Kamala Harris, or having a Black woman in the US Senate, is important beyond California,” said Abdullah.
    Some liberal activists are pushing for other women like Rep. Katie Porter, who has raised more money in her first term than almost every other House member, state Senate President pro Tempore Toni Atkinsthe first woman and the first openly LGBTQ person to lead the legislature’s upper houseand Lt. Gov. Eleni Kounalakis, the first woman elected to her position. Other progressives, as well as Indian Americans, are pushing for Khanna, whose parents immigrated to the US from India, to follow Harris, the first South Asian American senator in US history. “The community can also continue to take pride if Ro is selected,” said Indian American entrepreneur Ajay Jain Bhutoria.

    Battle breaks out within Hispanic caucus

    The private influence campaign has bruised some relationships among Democratic allies.
    The Congressional Hispanic Caucuspolitical arm, which is known as BOLD PAC and led by Cárdenas, has endorsed Padilla, after a process that angered several members for moving too quickly and without adequate consultation, according to multiple sources familiar with the discussion.
    rappresentante. Linda Sánchez, un democratico della California, was particularly frustrated by how Cárdenas pushed through the group’s influential endorsement, dicono le fonti. Sánchez told CNN that she wouldn’t comment oninternal procedures” ma “would like to see a Latina or Latino from the Southern half of the statechosen, adding there aremany well-qualified Latinx candidatesincluding Padilla for the Senate appointment.
    People were upset, it was a terrible process,” said one member of the CHC, who asked for anonymity to detail the private discussions. The member added that there wasa lot of heartburn” da “Latinas were not even considered” e “Latinas were not even consulted.
    Another source familiar with the matter said, “BOLD PAC put forward a name without discussing it and having a vetting process first.
    BOLD PAC executive director Gisel Aceves told CNN shedispatched the same endorsement process we’ve had in place and used over 100 times to endorse candidates this cycle.
    Secretary of State Alex Padilla’s long record, history of public service and his work to protect the vote in what was the most consequential election cycle of our generation, made him the overwhelming favorite and the caucus proudly voted to endorse him,” lei ha aggiunto.
    For Cárdenas, the flap could impact his bid to chair the Democratic Congressional Campaign Committee, the House Democratscampaign arm. Both Sanchez and another Hispanic Caucus member, Texas Rep. Veronica Escobar, are among those whipping Democrats to support New York Rep. Sean Patrick Maloney, Cárdenasmain rival for the DCCC post.
    Sánchez said Maloney asked for her supportearly on and I gave him my word—something I don’t go back on.She said hehas the depth of experience to remake the DCCC, and he’s personally committed to me that he will make the Latino vote a priority.
    Lawmakers say it’s surprising to see two Congressional Hispanic Caucus members work against another prominent member of the caucus in a key leadership race, with one Democratic member saying Cardenashandling of the Padilla Senate endorsementreally ruffled feathers.
    But Padilla is not the only Latino candidate floated in California’s political circles. Garcia, Long Beach’s first openly gay mayor, lost both of his parents to Covid-19 complications and spoke at the Democratic National Convention this year in support of Biden’s presidential nomination. And Becerra, a former congressman who rose to Democratic leadership, has sparred for the past four years with the Trump administration, filing over 100 cause legali on a range of issues from the environment to immigration to the census.
      Governor Newsom is a history maker and I look forward to supporting whoever he selects,” Garcia said in a statement.
      Governor Newsom has had more than his share of tough calls to make,” Becerra said in a statement. “I have no doubt that his choice to serve as California’s junior Senator will be the right one for our state.

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *