Per la giusta quantità di denaro, puoi aiutare a far saltare in aria l'ex casinò del presidente Trump

Atlantic City offre ai critici del presidente Donald Trump la possibilità di celebrare la sua partenza con il botto letterale.

Il sindaco Marty Small Sr. ha annunciato giovedì che la città di Jersey Shore metterà all'asta la possibilità di premere il pulsante che innescherà l'implosione dell'ormai chiuso Trump Plaza Hotel and Casino.
La città prevede di donare i soldi raccolti ai ragazzi & Girls Club di Atlantic City.
“Personalmente, Sono un ragazzo piuttosto ambizioso. Voglio raccogliere almeno un milione di dollari,” Piccolo ha detto in una conferenza stampa giovedì.
    I fondi andranno all'espansione e al sostegno delle operazioni del club per i suoi tre siti in tutta la città, Ragazzi & L'amministratore delegato del Girls Club di Atlantic City, Stephanie Koch, ha detto alla CNN.
    Il club ne serve fino a 1,200 bambini all'anno e ha ampliato le sue operazioni in mezzo alla pandemia a 12 ore al giorno, Ha detto Koch.
    “Non sono più i ragazzi & Girls Club un semplice programma doposcuola,” Koch ha detto alla conferenza stampa, notando che il club ora offre pasti, programmi di arricchimento accademico e sviluppo della forza lavoro.
    Inizialmente previsto per la vigilia di Capodanno, la demolizione dell'edificio è ora fissata per l'inizio di febbraio. Le offerte sono già online con “già molta azione,” ha detto il sindaco.
    Trump Plaza ha annunciato la sua chiusura in 2014. L'investitore miliardario Carl Icahn attualmente possiede il sito, Piccolo ha detto.
    “Ascolta, non commettere errori al riguardo. Carl Icahn è un attore importante in questa città, e apprezziamo tutti i contributi che ha dato alla grande città di Atlantic City,” Piccolo ha detto, aggiungendo che spera che lo sviluppo futuro conterrà una sorta di componente di intrattenimento per la famiglia.
    Ha detto che la sua amministrazione assisterà in ogni modo possibile per il futuro del sito.
    Trump da decenni relazione con Atlantic City è stata caratterizzata da finanze difficili e grandiose ambizioni. La sua proprietà più nota, l'hotel e casinò Trump Taj Mahal — che ha soprannominato “l'ottava meraviglia del mondo” — ufficialmente chiuso 2016 con meno clamore.
      Al momento della sua chiusura, Trump possedeva solo il nome allegato al Taj, con Icahn che controllava il resto.
      La CNN ha contattato un portavoce dell'Organizzazione Trump per un commento.

      I commenti sono chiusi.