Per quelli con disordine dismorfico del corpo, le maschere fanno più che proteggere. Li aiutano a funzionare

Per Lavinia Darr, un autobus pubblico era un territorio pericoloso.

C'erano gli altri passeggeri, chi temeva sarebbe rimasto sbalordito dai suoi difetti fisici.
E c'erano gli specchi e le finestre, cosa che sapeva l'avrebbe spinta a provare un profondo disprezzo per se stessa.
Il pendolarismo quotidiano ha debilitato il 23enne — perché disordine dismorfico del corpo (BDD) ha definito così tante parti della sua vita quotidiana.
    Ma un pomeriggio in una pandemia agitata 2020, Darr controllò compulsivamente lo specchietto dell'autobus per i suoi difetti e vide invece una maschera.
    “Non sono riuscito a vedere nessuna delle funzionalità su cui mi sono fissato,” ha detto alla CNN. “La maschera copre il mio naso e la mia mascella, Ed ero tipo, 'Wow. I miei capelli sono davvero belli oggi.”
    Di solito, Darr ha detto, uno scorcio del suo riflesso la fa precipitare in pensieri dismorfici.
    Ma ora, per lei e per altri alle prese con dismorfismo corporeo, indossare maschere rende la vita di tutti i giorni più sopportabile.

    È un estremo che può portare alcuni agli estremi

    BDD è una malattia psichiatrica in cui si trovano le persone preoccupato per i difetti fisici percepiti nella misura in cui influisce sul funzionamento quotidiano.
    Per Darr — un malato di BDD tra i cinque a 10 milioni negli Stati Uniti — quei difetti riguardano il mento e il naso.
    “Una mascella che taglia il vetro,” lei disse, è quello che vuole. E esegue compulsivamente controlli del corpo per manipolare il suo viso a tal fine.
    “Prendo i pollici e li attiro contro la mascella per cercare di farlo sembrare diverso,” lei disse.
    Controllo del corpo di Darr — sia con i pollici che nello specchio — è una compulsione tra tante. Altri con dismorfismo corporeo possono strapparsi la pelle o sottoporsi a interventi di chirurgia estetica. In casi gravi, chi ne soffre potrebbe eseguire auto chirurgie e amputazioni.
    Dott. Eda Gorbis lavora con i pazienti affetti da BDD dagli anni '90 e funge da direttrice del Westwood Institute for Anxiety Disorders, Inc. a Los Angeles.
    Ha detto di aver visto pazienti con oltre 100 procedure di plastica al seguito.
    “È una malattia medica molto grave,” lei disse. “Il feedback dagli occhi e nel cervello non viene elaborato correttamente. Non vedono la foresta per gli alberi, quindi si concentrano eccessivamente sui dettagli.”

    Le maschere aiutano i malati a mimetizzarsi – in una certa misura

    Per persone come Darr, con fissazioni sul viso, le maschere possono alleviare alcuni di questi sintomi compulsivi.
    “Le maschere lo rendono più facile. L'intero anno con la maschera è stato fantastico,” lei disse. “Protegge entrambe le altre persone dalla mia misteriosa bruttezza, e me stesso.”
    I pedoni mascherati camminano per New York City a novembre 2020.

    Gorbis ha notato che molti dei suoi pazienti sono sollevati dall'uso diffuso di maschere.
    Ha detto che la pandemia ha supportato una tendenza preesistente nei pazienti con BDD a isolarsi e nascondere le loro caratteristiche.
    “Senza la pandemia, si mimetizzano,” Gorbis ha detto alla CNN. “Non si avventurano. Così, stare a casa per loro ora è fantastico, e indossare una maschera è fantastico.”
    Ma, Ha detto Gorbis, non è una soluzione a lungo termine. I punti di fissazione per i pazienti BDD non sono effettivamente fissi.
    “È come l'ipocondria,” lei disse. “Con ipocondria, [l'ossessione] si sposta da un organo all'altro — 'È la mia appendice, è il mio cuore, è il mio stomaco.’ Con BDD, è la parte del corpo.”

    Ma per alcuni è un passo verso l'autoaccettazione

    Eli, un uomo trans di 23 anni, ha chiesto di non essere identificato con il suo nome completo per motivi di privacy.
    Ha detto che capisce che le maschere non sono l'unica soluzione ai suoi problemi.
    Ma soffre sia di BDD che di disforia di genere, ha detto che lo aiutano, e altri, affermare meglio la sua identità di genere.
    Adesso più che mai, le persone lo stanno correttamente generando negli spazi pubblici.
    “Sono entrato in un negozio di alimentari con una maschera e vestiti larghi, e qualcuno mi ha dato un colpetto sulla spalla e ha detto "Mi scusi, signore,'” ha detto alla CNN. “Non ricordo nemmeno cosa hanno detto. Tutto quello che ricordo è che mi chiamavano "signore".”
    Incapace di prendere il testosterone, Eli ha detto che sia la disforia di genere che il BDD lo fanno fissare sul suo viso.
    “Ho lineamenti molto morbidi e una linea della mascella molto morbida,” Egli ha detto. “Quando indosso una maschera, nasconde la mia mascella e mi sento molto più sicura.”
    Ha detto che BDD aggiunge un altro livello di difficoltà quando si tratta di autoaccettazione come persona trans, soprattutto per quanto riguarda il coming out.
    “Mi sono battuto per anni,” Egli ha detto. “Sono uscito quattro volte diverse nel corso della mia vita, e poi spingermi di nuovo nell'armadio.”
    Essere adeguatamente di genere aiuta, anche se — e il modo in cui le maschere facilitano questo li rende a “coperta di sicurezza,” Egli ha detto, mentre lavora verso l'autoaccettazione.

    BDD, tuttavia, è notoriamente difficile da trattare

    Un grande pezzo di trattamento BDD però, Ha detto Gorbis, non è mimetizzarsi — suo esposizione.
    A tal fine, Gorbis ha sviluppato “specchi storti” esternare ed esagerare i pazienti’ distorsioni. In trattamento, fa sì che i suoi pazienti affrontino le loro peggiori paure — che sono brutti, e quello sì, tutti notano.
    Dott. Eda Gorbis con lei "specchi storti,&qquot che ha sviluppato per il trattamento del disturbo dismorfico del corpo.

    “È così che si abituano all'idea di poter essere brutti e comunque accettabili,” lei disse. “Perché il cervello continuerà a fornire loro quel feedback, che "Sei brutto".”
    L'esposizione può aiutare i pazienti con BDD a vivere con questo ciclo di feedback, lei disse, mentre altri pazienti trovano sollievo nella terapia cognitivo comportamentale, farmaci o una combinazione di metodi di trattamento.
    Ancora, lei disse, molti malati di BDD non si trovano nemmeno mai in cura — un fatto pericoloso, data la gravità della malattia.
    UN 2007 studia scoperto che in giro 80% delle persone con BDD sperimentano idee suicide a un certo punto della loro vita. Circa uno su quattro o più ha tentato il suicidio.
    La maggior parte di queste persone cita i sintomi della BDD come la ragione principale della loro tendenza al suicidio.
    Gli ostacoli alla guarigione sono insiti nella natura stessa della BDD come malattia che beneficia della vergogna e della segretezza.
    Ma per coloro che entrano in cura, le possibilità sono buone.
    UN 2011 studia ha dimostrato che con abbastanza tempo, I pazienti con BDD spesso si riprendono completamente e raramente ricadono — segnalando un orizzonte oltre l'esaurimento per persone come Darr.

    Nessuno sa cosa contenga un mondo post-pandemia

    Un segno di lettura, 'maschere richieste in quest'area,' è visto all'aeroporto internazionale di Miami.

    Nessuno sa cosa succede quando scadono i mandati delle maschere.
    Darr ed Eli hanno entrambi detto che avrebbero continuato a indossare maschere se avessero creduto che non sarebbero stati giudicati dopo la pandemia — ma Darr ha un piano più permanente.
    Un giorno, lei disse, userà i suoi risparmi per la chirurgia plastica.
    È a conoscenza degli esperti che affermano che la chirurgia plastica trasferirà le ossessioni solo a un'altra parte del corpo, o non essere soddisfacente.
    “So che questi sono possibili fattori,” lei disse. “Voglio solo che sappiano che è estenuante. È estenuante.”
    tuttavia, con alcuni dottori’ uffici temporaneamente chiusi a causa della pandemia, le procedure cosmetiche possono essere più difficili da ottenere — e Gorbis ha detto che questo può “differire il desiderio” per interventi chirurgici.
      Ha detto che l'unica soluzione permanente a una malattia così abile e dirompente è il trattamento commesso.
      Altrimenti, I malati di BDD sono lasciati con poco sollievo — tranne, per adesso, un mandato di maschera indotto da una pandemia.

      I commenti sono chiusi.