I combattenti stranieri avrebbero dovuto lasciare la Libia questa settimana. Un'enorme trincea scavata dai mercenari sostenuti dai russi indica che intendono restare

Costruzione su un'enorme trincea Libia, scavato russo-mercenari sostenuti Wagner, fa temere che i combattenti stranieri non si ritirino dal paese entro sabato, come insiste un accordo di pace mediato dalle Nazioni Unite.

I funzionari statunitensi sono anche preoccupati per gli obiettivi a lungo termine dell'alleato del Cremlino nello stato dilaniato dalla guerra. Un funzionario dell'intelligence osserva che la trincea è un segno che Wagner, quale, ha detto il funzionario, ha la sua più grande presenza globale in Libia, è “accontentandosi per il lungo raggio.”
La trincea, che si estende per decine di chilometri a sud dalle zone costiere popolate intorno a Sirte verso la roccaforte di al-Jufra controllata da Wagner, può essere visto su immagini satellitari ed è sostenuto da una serie di elaborate fortificazioni.
La CNN ha contattato il governo russo per un commento e non ha ricevuto risposta.

    Un conflitto in ebollizione ha diviso la Libia per mesi, con il Governo di Accordo Nazionale riconosciuto a livello internazionale (GNA) nella capitale Tripoli, sostenuto dalla Turchia, in una situazione di stallo duratura contro l'Esercito nazionale libico (LNA) a est, guidato da Generale Khalifa Haftar e sostenuto dalla Russia e dagli Emirati Arabi Uniti.
    Questo recente conflitto ha rivendicato più di 2,000 vite, secondo i dati delle Nazioni Unite, e frantumò un ricco di petrolio, Stato mediterraneo strategicamente vitale. Un ottobre accordo di pace, mediato dalle Nazioni Unite, avrebbe dovuto vedere tutte le forze straniere lasciare il paese entro gennaio 23, una delle numerose misure di rafforzamento della fiducia.
    La trincea e le fortificazioni sembrano progettate per impedire o fermare un attacco di terra alle aree controllate dall'LNA a est, che attraversa le zone costiere popolate della Libia che hanno visto il maggior numero di scontri dal 2011 caduta del regime di Moammar Gheddafi.
    Il GNA ha pubblicato immagini di escavatori e camion che creano il fossato e la banchina che lo costeggia e ha affermato che i lavori sembravano in corso solo questo mese.
    La trincea, ha detto il funzionario dell'intelligence statunitense, è un altro motivo “non vediamo alcuna intenzione o movimento da parte delle forze turche o russe di rispettare l'accordo mediato dalle Nazioni Unite. Ciò ha il potenziale per far deragliare un già fragile processo di pace e cessate il fuoco. Sarà un anno davvero difficile.”
    Il monitoraggio open source afferma di aver mappato una serie di più di 30 postazioni difensive scavate nel deserto e colline che si estendono per circa 70 chilometri.
    Immagini satellitari di Maxar, sembra mostrare sia la trincea che si estende lungo una strada principale, e le fortificazioni scavate, anche dai mercenari Wagner e dai loro appaltatori.
    Le immagini mostrano un accumulo di difese intorno alla base aerea di Jufra, e anche il campo d'aviazione di Brak più a sud, dove sono state installate e fortificate apparenti difese radar.
    Ministro della Difesa del GNA Salaheddin Al-Namroush, ha detto alla CNN: “Non credo che nessuno che scavi una trincea oggi e che realizzi questi rinforzi se ne andrà presto.”
    Claudia Gazzini, dall'International Crisis Group, ha detto alla CNN che la trincea era “anzi preoccupante,” e che ne parli “circola tra i diplomatici nelle ultime settimane. È in corso e suggerirebbe che Mosca sia desiderosa di consolidare la sua presenza in Libia.”
    Gli analisti hanno affermato che il Cremlino è desideroso di aumentare la sua presenza e influenza militare nel Mediterraneo, lungo il ventre meridionale della NATO, con l'ulteriore vantaggio di coinvolgimento e profitto dall'industria petrolifera libica.
    La trincea è sostenuta da una serie di elaborate fortificazioni.

    La trincea fu scavata dai mercenari sostenuti dai russi Wagner.

    Gazzini ha aggiunto che ci sono state ripetute segnalazioni che entrambe le parti hanno continuato a mantenere e costruire una presenza di mercenari stranieri, con il GNA accusato anche di aumentare le proprie forniture di equipaggiamento militare, nell'ambito di un accordo pubblico con la Turchia per sostenere le sue forze armate.
    Il funzionario dell'intelligence statunitense ha affermato che il numero di mercenari sia sul lato GNA che su quello LNA era relativamente consistente: Uno stimato 10,000 erano attualmente in Libia, secondo un rapporto dell'AFRICOM di settembre sulla questione.
    Lo spiegamento libico di circa 2,000 Mercenari stranieri Wagner — pensato per essere per lo più cittadini russi o ex Unione Sovietica — è la compagnia militare privata più grande al mondo, ha detto il funzionario statunitense.
    Un portavoce dell'LNA, Il maggiore generale Khaled al-Mahjoub, ha confermato alla CNN l'esistenza delle trincee, ma li ha descritti come “temporaneo” barriere di sabbia e trincee, nel “un'area aperta… per difesa e combattimento.” Ha negato la presenza di 2,000 Mercenari Wagner, e ha detto che c'erano consulenti “annunciato molto tempo fa.”
    Ma, un rapporto riservato delle Nazioni Unite a giugno, ottenuto dalla CNN ha descritto i combattenti Wagner come “un moltiplicatore di forza efficace.”
    L'anno scorso, Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che non c'erano russi in Libia, ma se ci sono non rappresentano la Russia. La Russia ha sempre negato di usare mercenari per combattere per essa.
    Le immagini dello scavo di trincee tra Sirte e Jufra sono emerse nell'estate del 2020.

    Nonostante un embargo sulle armi, Gli ispettori delle Nazioni Unite hanno registrato dozzine di voli russi in Libia 2020.
    Il Comando USA per l'Africa ha pubblicamente chiamato la Russia per l'espansione, dicendo che era simile alle azioni in Siria.
    Nel mese di giugno, il capo della commissione difesa nella camera alta del parlamento russo, Viktor Bondarev, ha detto che l'affermazione degli Stati Uniti era “stupidità” e ha suggerito che erano vecchi aerei sovietici da qualche altra parte in Africa.
    Un diplomatico occidentale con conoscenza dei movimenti di armi in Libia ha detto che i voli russi nel paese sono scesi dal loro picco 93 ad agosto fino a poco più di una dozzina al mese alla fine del 2020.” Stanno solo sostenendo a terra,” Egli ha detto, aggiungendo che la Turchia volava in numero simile.
    L'esercito turco è aperto sul suo desiderio di una presenza permanente, postando immagini dei suoi militari che danno il GNA “Base Defense Training” nella scorsa settimana.
    “È uno sforzo completo,” ha detto il funzionario statunitense. “Stanno costruendo strutture, portando personale e attrezzature. Hanno le batterie dei missili di difesa aerea HAWK, 3D [KALAKAN] radar.”
    Le immagini satellitari del porto di al-Khoms mostrano piccole modifiche che suggeriscono che potrebbe essere preparato per una presenza navale turca a lungo termine, cosa che al-Namroush del GNA ha negato.
    Un alto funzionario della sicurezza turco ha detto alla CNN “continuare a offrire addestramento militare, collaborazione e consulenza…secondo le esigenze e le richieste del GNA.”
    Entro gennaio 2021, gran parte dello scavo della trincea è stata catturata dalla telecamera lungo la strada che collega Sirte a Jufra.

    Le migliaia di mercenari siriani in cui la Turchia è volata e sostenuta in Libia sono state utilizzate anche altrove, ha rivelato il funzionario dell'intelligence statunitense. Durante il sostegno della Turchia al governo azero durante il recente conflitto con l'Armenia, aerei trasportavano centinaia di mercenari siriani in Azerbaigian, per assistere l'alleato della Turchia nella loro guerra con l'Armenia, ha detto il funzionario statunitense.
    “Sembrava che ci fosse qualche movimento di alcune delle forze mercenarie siriane nella direzione del conflitto in [Nagorno Karabakh]. Numeri più piccoli, nelle centinaia inferiori,” ha aggiunto il funzionario.
    Le forze Wagner sostenute dalla Russia intendono fornire a Mosca influenza ma non responsabilità, hanno detto gli analisti. Jalel Harchaoui, un senior fellow presso la Global Initiative Against Transnational Organized Crime, ha detto che le forze mercenarie di Wagner lo erano “per definizione usa e getta” — e a “forza che non esiste, secondo la versione ufficiale dello stato russo. Non significa che non sia formidabile, spaventoso e abbastanza efficace,” ma che fornisce la massima flessibilità per il Cremlino.
    Aggiunse Gazzini: “La politica russa in Libia è opaca — quello che la Russia vuole fare. Dalle prove sul terreno, sembra che vogliano consolidare la loro influenza, o vuoi trovare una via d'uscita.”
    Eppure il funzionario statunitense ha aggiunto che l'accumulo russo ora ammontava a personale significativo e attrezzature avanzate, ma uno che ha presentato preoccupazioni etiche. “Jet da combattimento di quarta generazione e sistemi missilistici Pantsir sono gestiti da persone meno capaci, mercenari Wagner mal addestrati,” ha detto il funzionario.
    “Ci sono sfide complesse in Libia, compresi al Qaeda e ISIS, e mercenari con il loro scarso livello di addestramento, Esperienza, e mancanza di rispetto per i diritti umani e il diritto internazionale, rendere quei sistemi d'arma in quelle mani i più preoccupanti.”
      Mentre la presenza e la trincea di Wagner sembrano trasmettere un vantaggio per il capo dell'LNA, il generale Haftar, la presenza russa sembra più adeguata all'agenda di Mosca, rispetto al supporto di Haftar, hanno detto gli analisti.
      Il diplomatico occidentale ha detto che Haftar aveva bisogno di un conflitto continuo in Libia per mantenere la rilevanza. “Diventa irrilevante dall'oggi al domani se il conflitto finisce,” ha detto il diplomatico. “E se non finisce alle sue condizioni diventa vulnerabile alle accuse di crimini di guerra, ecc.”

      I commenti sono chiusi.