I senatori del GOP chiedono all'ex capo della polizia di frontiera Rodney Scott di testimoniare davanti al Congresso

Senso. Ron Johnson, R-Wisc., James Lankford, R-Okla., Rand Paul, R-Ky., Josh Hawley, R-Mo., e Rick Scott, R-Fla., ha esortato Sen. Gary Peters, D-me., il presidente della commissione per la sicurezza interna del Senato, e membro della classifica Sen. Rob Portman, D-Ohio, sentire da Scott, che si è ritirato a giugno dopo 30 anni in Border Patrol quando l'amministrazione Biden l'ha costretto a uscire.

“Di lunedi, abbiamo ricevuto una copia di una lettera che l'ex capo degli Stati Uniti. Pattuglia di confine, Rodney Scott, inviato a entrambi, nonché al leader della maggioranza al Senato Schumer e al leader della minoranza McConnell,” i senatori hanno scritto. “Questa lettera, che era datato tredici giorni fa, è un feroce resoconto di prima mano dell'incapacità di questa amministrazione di affrontare la crisi alla frontiera.”

L'EX CAPO DELLA PATTUGLIA DI FRONTIERA AVVISA L'AGENZIA DI PERDERE LA CAPACITÀ DI SAPERE "CHI E COSA STA ENTRANDO"

La lettera ha continuato a notare come Scott ha affermato nel suo Sept. 11 missiva che il team dell'amministrazione Biden presso il Department of Homeland Security “è focalizzato sull'accelerazione del flusso di migranti negli Stati Uniti. e minimizzando la notevole vulnerabilità che questo crea per i terroristi, narcotrafficanti, trafficanti di esseri umani, e persino nazioni ostili per ottenere l'accesso alla nostra patria.”

Scott ha anche detto che “abbiamo assistito alla mancanza di qualsiasi sforzo significativo per proteggere i nostri confini. Contrariamente alla retorica attuale, questa non è semplicemente un'altra ondata di immigrazione illegale. Questa è una minaccia alla sicurezza nazionale.”

PATTUGLIA DI CONFINE SORPRESA MENTRE BIDEN VA IN GUERRA CON I SUOI ​​AGENTI PER LE DENUNCE FALE 'WHIPPING'

Spiegando come Scott è disposto a testimoniare sotto giuramento su ciò che ha visto lungo il confine, i senatori allegarono la sua lettera di cinque pagine.

“Vista l'audizione di questa commissione di martedì sulle minacce alla patria, ti chiediamo rispettosamente di consentire al sig. Scott a fornire la sua testimonianza di fronte a questo Comitato il prima possibile per garantire la completezza del record su questo argomento molto importante,” hanno aggiunto.

Nella sua lettera alla leadership del Senato, che è stato effettivamente consegnato a settembre. 16, Scott ha avvertito che la polizia di frontiera sta perdendo la sua capacità di sorvegliare il confine meridionale in mezzo a un'impennata senza precedenti in immigrazione illegale.

Scott ha scritto in parte che lo è “disgustato dall'evitabile e rapida disintegrazione di quella che è stata probabilmente la sicurezza di frontiera più efficace nella storia della nostra nazione.” Ha incolpato il deterioramento delle condizioni su nominati politici inesperti che presumibilmente ignorano i consigli di professionisti esperti e forniscono informazioni false al Congresso.

“Nella mia valutazione professionale, gli Stati Uniti. Il controllo delle frontiere sta rapidamente perdendo la consapevolezza della situazione necessaria per sapere chi o cosa sta entrando nella nostra patria,” Scott ha avvertito. “La capacità di USBP di rilevare e interdire coloro che vogliono eludere l'apprensione viene quotidianamente degradata.”

I commenti sono chiusi.