Gregg Jarrett attacca Biden il segretario di stato, il consigliere per la sicurezza definisce "contaminato dallo scandalo"’

Gregg Jarrett attacca Biden il segretario di stato, il consulente per la sicurezza considera "contaminato dallo scandalo"

Presidente eletto Joe BidenLe scelte di segretario di stato e consigliere per la sicurezza nazionale sono “contaminato dallo scandalo,” Lo ha detto l'analista legale di Fox News Gregg Jarrett “Hannity” martedì.

Secondo Jarrett, Sicurezza nazionale Il consigliere designato Sullivan era “fino al ginocchio nel [Hillary] Clinton scandalo e-mail.”

Sullivan, Un tempo vice capo del personale di Clinton durante il suo mandato come segretario di stato, “stava inviando documenti riservati top secret al server privato di Hillary Clinton,” secondo Jarrett, chi ha aggiunto quel Sulivan “avrebbe dovuto essere perseguito.”

L'unico motivo per cui Sullivan non ha dovuto affrontare conseguenze legali, Ha affermato Jarrett, è stato attraverso le azioni di “disadattati” ai vertici dell'FBI, incluso Peter Strzok e l'allora regista James Comey.

IL CONSIGLIERE PER LA SICUREZZA NAZIONALE DI BIDEN PICK JAKE SULLIVAN HA INTRODOTTO IL DEBACLE DELLA LIBIA DI HILLARY CLINTON

Poi, a gennaio 2018, Sullivan ha parlato dell'ormai screditato dossier Trump-Russia su a podcast ospitato dall'ex direttore della campagna di Obama David Axelrod.

"Certamente non voglio che dica che non sapevo chi ha pagato per il dossier per suggerire che sto dicendo che voglio prendere le distanze da esso,"Ha detto Sullivan, secondo il Caller quotidiano. "Non sto affatto dicendo questo."

Sullivan ha continuato dicendo ad Axelrod che lo è “perfettamente appropriato” credere che ci sia “vere domande” sulle connessioni tra Trump e le entità russe.

Rivolgendomi al Segretario di Stato designato Antony Blinken, Jarrett ha osservato che Hunter Biden aveva sollecitato un incontro con Blinken giorni prima del licenziamento di un procuratore ucraino che indagava su Burisma Holding, l'azienda energetica su cui Hunter sedeva nel tabellone.

CLICCA QUI PER OTTENERE L'APP FOX NEWS

Il Washington Post ha riferito l'anno scorso che la riunione prevista a maggio 2015 non è avvenuto a causa della morte del figlio maggiore dell'allora vicepresidente, Beau Biden. Il Post ha riferito, tuttavia, che Blinken e Hunter Biden si sono incontrati a luglio e “ha parlato di Beau e della famiglia Biden. " Il Post ha riferito che secondo una persona che ha familiarità con l'incontro, i due non hanno discusso di Burisma.

“Penseresti che Joe Biden sarebbe abbastanza intelligente da stare alla larga dalle persone contaminate dallo scandalo,” Jarrett ha detto all'ospite Jason Chaffetz, “ma ci è entrato dentro.”

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*