Il famigerato doppio agente britannico-sovietico George Blake muore a Mosca

L'ex britannico spiare e l'agente segreto sovietico George Blake è morto in Mosca invecchiata 98, secondo russo agenzia di stampa statale RIA Novosti.

“Sono stati scritti libri su di lui, sono stati realizzati film. In intelligenza, era molto rispettato e apprezzato,” ha detto a dicembre un portavoce dell'agenzia di intelligence straniera russa SVR 26, secondo l'agenzia.
“In intelligenza, era molto rispettato e apprezzato. Ha detto lui stesso scherzosamente: 'Sono un'auto straniera che si è adattata alle strade russe,'” la dichiarazione ha aggiunto.
“Ora questa vettura straniera ha completato la sua corsa quasi centenaria.”
    Blake era un doppio agente, che ha utilizzato la sua posizione di ufficiale nei servizi segreti del Regno Unito (SIS), noto anche come MI6, spiare per l'Unione Sovietica.
    Era l'ultimo di una serie di spie britanniche il cui lavoro segreto per l'Unione Sovietica ha umiliato l'establishment dei servizi segreti del paese quando è stato scoperto al culmine della Guerra Fredda.
    Nel Regno Unito è forse meglio conosciuto per il suo audace fuga dalla prigione di Wormwood Scrubs di Londra nel 1966.
    Blake è nato a Rotterdam, In Olanda, nel 1922, si è trasferito in Inghilterra nel 1942 e trasferito alla sezione olandese del SIS in agosto 1944.
    È stato catturato dai soldati nordcoreani in 1950. Blake fu internato per tre anni e in quel periodo divenne segretamente comunista, secondo Encyclopedia Britannica. Al suo ritorno in Gran Bretagna, Blake è diventato un ufficiale della SIS.
    “Blake tornò dalla prigionia per lavorare per i servizi segreti sovietici e britannici, tradendo molti agenti che furono poi giustiziati, compresa una rete nella Germania dell'Est,” si legge una voce sulla sua vita sul sito web del governo britannico.
    Le autorità britanniche hanno arrestato Blake ad aprile 1961 e ha ammesso di essere un doppio agente per l'Unione Sovietica.
    La spia è stata condannata a 42 anni in prigione ma scappato 1966 con l'aiuto di altri detenuti e due attivisti per la pace, dopo aver scalato il muro della prigione con una scala fatta di ferri da maglia.
    Blake è stato portato fuori dalla Gran Bretagna in un camper e ha attraversato l'Europa occidentale senza essere scoperto, attraversando la cortina di ferro a Berlino Est.
    Ha trascorso il resto della sua vita in Unione Sovietica e poi in Russia, dove è stato festeggiato come un eroe.
    Riflettendo sulla sua vita in un'intervista con Reuters a Mosca nel 1991, Blake ha detto che aveva creduto che il mondo fosse alla vigilia del comunismo.
    “Era un ideale che, se avrebbe potuto essere raggiunto, ne sarebbe valsa la pena,” Egli ha detto.
    Il presidente russo Vladimir Putin ha concesso al doppio agente l'Ordine dell'Amicizia del Paese 2007. Putin ha rilasciato una dichiarazione di cordoglio dopo la morte di Blake, che è stato pubblicato sul sito web del Cremlino.
    “Il colonnello Blake era un brillante professionista di speciale vitalità e coraggio,” Putin ha detto.
      “Negli anni di duro, lavoro faticoso, ha dato un contributo davvero inestimabile per garantire la parità strategica e mantenere la pace sul pianeta,” la dichiarazione ha aggiunto.
      Le autorità britanniche ritengono che la spia sia stata tradita 42 Agenti britannici, sebbene Blake affermasse che il vero conteggio era in giro 600.

      I commenti sono chiusi.