Joe e Jill Biden: La nostra più importante tradizione del Ringraziamento

Joe Biden è il presidente eletto degli Stati Uniti. Jill Biden è la futura first lady degli Stati Uniti, un educatore e un autore di bestseller. Le opinioni espresse in questo commento sono le loro. Visualizza più opinione sulla CNN.

Questo Ringraziamento, i tavoli di tutto il nostro Paese avranno una sedia vuota.

Potrebbe essere per la persona amata che non può viaggiare o per il genitore di stanza all'estero. Forse è per tua sorella o tuo fratello dall'altra parte della città — stare lontano per proteggere tutti durante questa pandemia, assicurandoci che il prossimo anno venga festeggiato insieme.
Per le famiglie degli americani persi quest'anno, quella sedia è un altro promemoria che qualcuno che amano non tornerà mai più a casa.
Negli anni, le tradizioni create dalla nostra famiglia sono diventate rituali sacri: fare ricette di famiglia, tramandata di generazione in generazione, in un caldo, cucina affollata; apparecchiare la tavola con fiori freschi e accendere candele; giocare a calcio e giochi di dama; scattare la nostra foto di famiglia in continua crescita. Le tradizioni ci hanno aiutato a trovare gioia dopo aver avuto la nostra sedia vuota al tavolo. Ce lo ricordano, anche se tanti cambiamenti, i legami della famiglia no.
    Quest'anno, il nostro tacchino sarà più piccolo e il rumore della cottura un po 'più tranquillo. Non ci saranno passeggiate in famiglia al freddo o battibecchi giocosi tra i nipoti. Come milioni di americani, stiamo temporaneamente abbandonando le tradizioni che non possiamo fare in sicurezza.
    Non è un piccolo sacrificio. Questi momenti con i nostri cari — tempo che è perso — non può essere restituito. Ancora, sappiamo che è il prezzo per proteggerci a vicenda e non lo paghiamo da soli. Isolati nelle nostre sale da pranzo e cucine, sparsi da costa a costa, stiamo guarendo insieme.
    Ancora, come te, la nostra famiglia manterrà la nostra tradizione più importante: prendendoci un momento per contare le molte ragioni per cui dobbiamo essere grati.
    Siamo grati per i lavoratori in prima linea che non hanno mai smesso di presentarsi in questi lunghi e confusi mesi, assicurandoci che il nostro cibo venga raccolto e spedito, mantenere riforniti i nostri negozi di alimentari, raccogliendo la nostra spazzatura, e proteggendo le nostre città e paesi.
    Siamo grati agli operatori sanitari che fanno lunghi turni e si isolano dai loro cari, le infermiere che confortano e aiutano le persone a salutare per ultimo, ei dottori che lottano per ogni respiro.
    Siamo grati agli educatori che hanno imparato a insegnare in aule virtuali quasi dall'oggi al domani, che ha svolto un lavoro extra per raggiungere famiglie senza tecnologia adeguata o che ha ricevuto telefonate notturne da genitori sull'orlo delle lacrime.
    Siamo grati ai genitori che hanno portato le loro famiglie nel caos, lavorare o cercare un lavoro, durante la navigazione nell'assistenza all'infanzia e nell'apprendimento a distanza.
    Siamo grati ai ricercatori e scienziati che hanno trascorso quest'anno imparando tutto il possibile per capire come combattere questa pandemia e stanno lavorando instancabilmente per trovare un vaccino e terapie.
    Siamo grati per lo spirito americano del nostro popolo, che non si rannicchiano di fronte a crisi e difficoltà, ma si uniscono per risollevarsi a vicenda. Tutti quelli che hanno perso il lavoro ma non il cuore, che hanno donato a banche alimentari o chiesto ai loro vicini, Cosa posso fare? Come posso aiutare? Siamo grati a tutti coloro che ci hanno ricordato che siamo più grandi delle sfide che affrontiamo.
    Ricevi la nostra newsletter settimanale gratuita

    Iscriviti al nuovo parere della CNN newsletter.

    Unisciti a noi Twitter e Facebook

    Soprattutto, siamo grati per la fede e la fiducia che ci è stata data per continuare a servire questo meraviglioso, coraggioso, nazione complicata come tuo futuro presidente e first lady.
    Quest'anno di perdita ha rivelato la nostra forza collettiva. Ci ha mostrato che le nostre vite sono connesse in modi invisibili — che possiamo essere separati senza essere soli.
    Man mano che le temperature si abbassano e le notti si allungano, queste sono le verità che illumineranno il nostro cammino.
    Dobbiamo mantenere la nostra gratitudine per le persone che si presentano ogni giorno e rendono le nostre comunità più forti. Con coraggio, compassione e impegno a lottare per ciò in cui crediamo, non c'è niente che questo paese non possa fare.
      Possa il vuoto ai nostri tavoli e nei nostri cuori essere riempito di ricordi di amore e risate. Che possiamo amare le nostre tradizioni, anche quando sono fuori portata, e aggrappati alla speranza di ciò che deve ancora venire. Ce la faremo insieme, anche se dobbiamo essere separati.
      Felice Ringraziamento, dalla famiglia Biden alla tua.

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *