Matt Gaetz: La decisione di SCOTUS di non ascoltare la causa elettorale in Texas è un duro colpo per il potere delle legislature statali

Matt Gaetz: La decisione di SCOTUS di non ascoltare la causa elettorale in Texas è un duro colpo per il potere delle legislature statali

rappresentante. Matt Gaetz, R-Fla., ha affermato che la decisione della Corte Suprema di non ascoltare un caso in Texas sostenuto da Trump che avrebbe ribaltato i risultati delle elezioni in quattro stati, equivaleva a una "erosione del potere" dei legislatori statali.

"La vera vittima della decisione della corte è l'erosione del potere dei legislatori statali di emanare leggi elettorali. La sfida principale del Texas era che c'erano cambiamenti che non erano stati fatti dalle legislature statali ma che invece erano stati fatti da altri funzionari investiti in quel potere ".

“Tutti gli occhi sono puntati su gennaio 6. Sospetto che ci sarà un po 'di dibattito e discussione. " A gennaio. 6, Il Congresso si riunirà per certificare i risultati del voto del Collegio Elettorale, che avverrà lunedì.

“Questo non è il caso della campagna di Trump che non è riuscita a produrre prove. È un fallimento del tribunale esercitare la giurisdizione in modo competente,"Ha continuato il repubblicano della Florida.

LA CORTE SUPREMA DECLINA DI SENTIRSI LA CAUSA DEL TEXAS

Il Texas ha chiesto alla corte di occuparsi di un caso che avrebbe sostanzialmente annullato i risultati delle elezioni presidenziali Pennsylvania, Michigan, Georgia e Wisconsin.

"La mozione dello Stato del Texas per il permesso di presentare una fattura di reclamo è negata per mancanza di legittimazione ai sensi dell'articolo III della Costituzione,"Si legge nell'ordinanza della Corte Suprema. “Il Texas non ha dimostrato un interesse riconoscibile dal punto di vista giudiziario nel modo in cui un altro Stato conduce le sue elezioni. Tutte le altre mozioni in sospeso vengono respinte come discutibili. "

MISSOURI, 16 ALTRI STATI FILE BREVE A SOSTEGNO DEL TEXAS PER RITARDARE LA NOMINA DELL'ELETTORE PRESIDENZIALE

I giudici Samuel Alito e Clarence Thomas hanno detto che avrebbero ascoltato il caso — senza concedere altro sollievo, come emettere un'ingiunzione sui procedimenti elettorali. Hanno aggiunto di aver espresso “nessuna vista su qualsiasi altra questione.”

Texas venerdì mattina aveva presentato a “risposta breve” con il Corte Suprema, chiedendo al tribunale di ascoltare la sua causa.

Il “fase di briefing” del contenzioso della Corte Suprema è costituito dalla prima parte, in questo caso, Texas, chiedendo alla corte di ascoltare il caso. Quindi le memorie di opposizione vengono depositate da coloro che sono dall'altra parte del caso. La prima parte può presentare un file “risposta breve,” che il Texas ha fatto venerdì mattina.

“Gli Stati convenuti non affrontano seriamente le gravi questioni sollevate dal Texas, scegliendo di nascondersi dietro ad altri tribunali e decisioni a cui il Texas non ha potuto partecipare e di interpretare erroneamente sia il sollievo che il Texas cerca sia la giustificazione per tale sollievo,” il verbale del Texas dice delle memorie di opposizione depositate dal Wisconsin, Pennsylvania, Michigan e Georgia giovedì.

Il Texas continua: “Un'ingiunzione dovrebbe essere emessa perché gli Stati convenuti non hanno - e non possono - difendere le proprie azioni.”

Diversi importanti legislatori del Texas, compreso Gov. Greg Abbott, Lt. Gov. Dan Patrick e il presidente della Camera Dennis Bonnen - hanno sostenuto gli sforzi guidati dal procuratore generale repubblicano del Texas Ken Paxton. Centosei repubblicani al Congresso hanno presentato un amicus brief a sostegno della causa in Texas.

I giudici avrebbero potuto accettare di ascoltare il caso e prontamente archiviarlo o pronunciarsi a favore del Texas, oppure avrebbero potuto chiedere discussioni orali prima di pronunciarsi. Hanno rifiutato di ascoltarlo apertamente.

Il punto cruciale del caso del Texas è stato l'argomento che i quattro Stati stanno facendo causa — tutti e quattro hanno scelto il presidente eletto Joe Biden — ha modificato incostituzionalmente gli statuti elettorali nei loro magistrati o rami esecutivi, quando solo il legislatore è autorizzato a fare legge elettorale. La breve risposta di venerdì dice che i quattro stati non sono riusciti a contestare adeguatamente il loro punto che ciò rende le loro elezioni non valide.

“Gli Stati convenuti non contestano in modo credibile né il fatto di aver modificato lo statuto elettorale con mezzi non legislativi né che la clausola degli elettori prevenga tali modifiche,” dice il riassunto del Texas. “Di conseguenza, È probabile che il Texas prevalga sui meriti.”

I quattro affermano nelle loro memorie di risposta, nel frattempo, ha affermato che qualsiasi modifica apportata alle loro elezioni era coerente con le leggi approvate dalle loro legislature e ha criticato il Texas per aver minato il processo elettorale americano.

CLICCA QUI PER L'APP FOX NEWS

Diciassette stati rossi hanno pesato a favore del Texas durante la fine 20 stati e territori hanno sostenuto la Pennsylvania, Wisconsin, Michigan e Georgia. E 106 I membri della Casa repubblicana hanno sostenuto la causa del Texas.

Fox News’ Tyler Olson, Shannon Bream e Bill Mears hanno contribuito a questo rapporto.

I commenti sono chiusi.