Il cliente di McDonald's ha minacciato di giustiziare "tutti" quando non è riuscito a ottenere un Happy Meal

Un uomo in Virginia avrebbe minacciato di giustiziare tutti in a McDonald's perché non è stato in grado di ottenere un Happy Meal. Si ritiene inoltre che il sospetto abbia minacciato diverse altre persone nella zona prima che le autorità potessero arrestarlo.

L'incidente è avvenuto in un McDonald's nella contea di Stafford la scorsa settimana, secondo un post su Facebook del Sceriffo della contea di Stafford. Secondo la dichiarazione della polizia, il sospettato è stato identificato come James Springer, un 36enne di Stafford.

Apparentemente, Springer lavorava come autista di DoorDash in quel momento ed era arrivato al McDonald's poco prima 10 la mattina. Secondo i rapporti, si è agitato quando gli è stato detto che era troppo presto per avere un Happy Meal.

IL RATTO AVVISTATO SUL GASTRONOMIA ITALIANO DIVENTA VIRALE, IL PROPRIETARIO DICE CHE È STATO RICATTATO

Secondo quanto riferito, i testimoni hanno affermato che Springer prima di lasciare il ristorante, Springer ha detto che sarebbe tornato e avrebbe giustiziato tutti. Gli operai di McDonald's hanno contattato la polizia a questo punto.

Secondo il post dello sceriffo su Facebook, “Gli agenti stavano lavorando per identificare il sospetto quando è stata inviata una chiamata di branding allo Stafford Marketplace. La vittima ha riferito che l'autista di una Toyota Yaris bianca ha puntato una pistola contro di lei e i suoi passeggeri mentre attraversava l'area di incrocio tra Garrisonville Road e la I-95.”

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE NOTIZIE SU FOX LIFESTYLE

Il post continuava a spiegare che mentre l'ufficiale stava cercando il sospettato, è arrivata un'altra segnalazione di una minaccia non provocata che coinvolgeva una pistola.

“Mentre la ricerca del sospetto continuava, l'Aquia McDonalds ha chiamato per segnalare che l'autista di DoorDash irato era tornato,” il post afferma. “Vice S.M. Eastman è arrivato e ha preso il sospetto in custodia senza incidenti. Si è appreso che il sospettato aveva usato un linguaggio offensivo e minaccioso nei confronti di un cliente durante questa visita.”

Springer è stato accusato di condotta disordinata, linguaggio offensivo e quattro accuse di brandeggio.

I commenti sono chiusi.