I quartieri a rischio per Covid registrano tassi di sfratto sproporzionatamente alti

Quando Umu Conteh ha appreso per la prima volta di essere risultata positiva al Covid-19 quest'estate, l'assistente infermieristica era terrorizzata per le sue due giovani figlie.

Ma il virus era solo l'inizio dei suoi guai: La sua malattia l'ha lasciata senza lavoro per due mesi, costringendola a ridurre gli acquisti di cibo e vestiti. Il $ 922 l'affitto mensile per il loro angusto appartamento con due camere da letto vicino a uno svincolo autostradale iniziò ad accumularsi. E poche settimane fa, ha aperto la porta per vedere un avviso del tribunale che le diceva che stava per essere sfrattata.
“Mi sforzo di mantenere l'affitto. Non scherzo mai con l'affitto,” Conteh, un immigrato dalla Sierra Leone, ha detto alla CNN mentre aspettava che il suo caso venisse chiamato al Columbus, Ohio, tribunale di sfratto la scorsa settimana. Ma ora, aggiunse tra le lacrime, “Non ho cibo da dare loro — il bambino sta chiedendo cibo.”

Conteh e lei 1- e le figlie di 4 anni erano tra i 118 famiglie che hanno affrontato casi di sfratto mercoledì in un'aula di tribunale temporanea allestita presso il centro congressi locale. Questa è una frazione delle procedure di sfratto in corso in tutto il paese, nonostante la moratoria dell'amministrazione Trump in vigore fino alla fine dell'anno.
    E le comunità ad alto rischio di complicazioni da Covid-19 sono state particolarmente colpite dagli sfratti — una tempesta perfetta per il pericolo durante la pandemia.
    In una dozzina di grandi città in tutto il paese, quartieri con tassi elevati di condizioni mediche che mettono le persone a rischio di malattie gravi da Covid-19 hanno visto tassi sproporzionatamente alti di richieste di sfratto negli ultimi sei mesi, secondo un'analisi dei dati della CNN da The Eviction Lab, un istituto di ricerca dell'Università di Princeton.
    Ciò significa che migliaia di persone sfrattate negli ultimi sei mesi vivevano in aree con i più alti rischi per la salute dal coronavirus.
    L'ammalarsi del Covid-19 durante l'estate lasciò Umu Conteh, di Colombo, Ohio, senza lavoro per due mesi. Adesso lei'sta affrontando lo sfratto.

    La tendenza è “molto preoccupante,” ha detto Peter Hepburn, professore assistente e ricercatore presso lo Eviction Lab. Le persone sgomberate durante la pandemia possono essere costrette a vivere con amici o parenti in alloggi più densamente imballati o lasciate in rifugi per senzatetto, situazioni che rendono difficile o impossibile l'allontanamento sociale, Egli ha detto.
    “Essere sfrattati è un male per l'individuo che deve affrontare questi problemi,” Ha detto Hepburn, “ma anche dannoso per la comunità e per la salute pubblica in generale.”
    I sostenitori degli inquilini e gli esperti affermano che la moratoria nazionale messa in atto questo mese dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie dovrebbe essere rafforzata, e il Congresso dovrebbe passare l'assistenza per il noleggio, per proteggere le famiglie vulnerabili e impedire agli sfratti di diffondere ulteriormente il virus.
    “Non puoi restare a casa ed evitare le persone quando non hai una casa in cui stare,” ha detto Melissa Benson, un avvocato di assistenza legale che rappresenta gli inquilini di Columbus che devono affrontare lo sfratto.

    La moratoria sugli sfratti ha dato un calcio alla lattina’

    Shaylynn Webb e Rodney Turner, una giovane coppia che doveva migliaia di dollari in affitto dopo aver perso il lavoro a causa della pandemia, parlare con il loro avvocato di assistenza legale fuori da un tribunale di sfratto temporaneo a Columbus, Ohio, a settembre 23.

    Quando il CDC ha rilasciato bruscamente il suo file senza precedenti moratoria dello sfratto questo mese, l'agenzia lo ha dichiarato “la stabilità abitativa aiuta a proteggere la salute pubblica.”
    L'ordine dell'agenzia federale impedisce ai proprietari di cacciare gli inquilini per non aver pagato l'affitto — purché l'affittuario dichiari per iscritto di aver perso reddito o di essere stato costretto a pagare spese mediche impreviste, ha fatto del suo meglio per ottenere l'assistenza del governo, e verrebbe lasciato senza casa o bloccato in una situazione di vita affollata se sfrattato.
    Ma i proprietari possono ancora aggiungere agli inquilini le tasse per il ritardo e gli interessi sull'affitto non pagato’ fatture, e possono sfrattare gli inquilini per motivi che vanno oltre il mancato pagamento dell'affitto, come un contratto di locazione che termina. L'ordine si applica anche solo agli inquilini che guadagnano meno di $ 99,000 un anno — o persone che hanno ricevuto un assegno di stimolo o guadagnano meno di $ 198,000 e presentare una dichiarazione dei redditi congiunta — anche se questo copre la maggior parte degli affittuari nel paese.
    I sostenitori dicono che senza grossi soldi per l'assistenza in affitto dal Congresso o dagli stati, c'è il potenziale per un'enorme ondata di sfratti a gennaio 1, il giorno dopo la scadenza della moratoria.
    “Abbiamo preso a calci la lattina lungo la strada,” Ha detto Hepburn. “Vieni il primo dell'anno, ci saranno molte persone che devono somme di denaro piuttosto significative e saranno predisposte per il fallimento.”
    Da quando la moratoria è entrata in vigore settembre 4, le nuove dichiarazioni dei tribunali di sfratto sono nettamente diminuite. Eviction Lab dispone di dati completi per 14 città. I nuovi casi in loro sono diminuiti di quasi la metà dalla settimana di agosto 30 alla settimana di settembre 6, secondo un'analisi della CNN, prima di salire leggermente la settimana di settembre 13.

    Ancora, in quelle 14 solo le città, più di 2,800 nuovi sfratti sono stati presentati nelle due settimane successive all'entrata in vigore della moratoria, i dati hanno mostrato. E migliaia di casi precedenti stanno ancora procedendo nel sistema in posti come Columbus — dove hanno presentato i proprietari 427 nuovi casi di sfratto la scorsa settimana, il numero settimanale più alto dall'inizio della pandemia, secondo i funzionari del tribunale.
    Il tribunale di sfratto della contea si è trasferito al centro congressi locale a giugno per un migliore allontanamento sociale.
    Prima della pandemia, il centro congressi era stato programmato per ospitare eventi come il conferenza annuale dell'Associazione degli zoo & Acquari questo mese. Anziché, è diventata la nuova sede dell'aula di tribunale 11B, dove decine di inquilini rischiano lo sfratto — quasi tutti neri o latini — si sono riuniti mercoledì per perorare la loro causa.
    Shaylynn Webb e Rodney Turner, una giovane coppia che doveva migliaia di dollari in affitto dopo aver perso il lavoro a causa della pandemia in cui aveva evaso l'assicurazione dell'auto, ha tenuto la figlia di 8 mesi nel passeggino per paura di esporla al coronavirus nell'area di attesa fuori dall'aula.
    “È davvero travolgente e spaventoso perché non sappiamo cosa succederà lì dentro,” Webb, 21, disse mentre aspettavano che il loro caso fosse chiamato. “Non avremmo mai pensato di trovarci in questa situazione.” Il loro avvocato di assistenza legale ha detto in seguito che stavano negoziando con il proprietario per impostare un piano di pagamento.
    Lo sfratto straziante fa piangere il motore

      APPENA GUARDATO

      Lo sfratto straziante fa piangere il motore

    DEVE GUARDARE

    Lo sfratto straziante fa piangere il motore 04:50

    Nella cavernosa sala congressi, i casi sono stati gestiti rapidamente per tenere il passo con l'enorme elenco, mentre gli affittuari sedevano su sedie distanziate mentre aspettavano. Kirk Lindsey, il giudice magistrato che presiede le udienze, ha lavorato per confortare gli inquilini che stavano davanti a lui in lacrime — anche mentre parlava attraverso una maschera in stile respiratore industriale.
    “Ci sforziamo così tanto di far lavorare le parti insieme, per vedere se riescono a trovare una sorta di accordo reciprocamente soddisfacente per risolvere i loro casi,” Ha detto Lindsey. “Ma è difficile.”
    I gruppi legali e le organizzazioni non profit pro bono allestiscono tavoli fuori dalla sala congressi per aiutare a spiegare il processo agli inquilini.
    Benson, l'avvocato responsabile del team per gli alloggi della Legal Aid Society of Columbus, ha detto che la moratoria del CDC non è andata abbastanza lontano. La maggior parte degli inquilini che il suo gruppo ha rappresentato non si rende conto di dover inviare al proprio proprietario un modulo di dichiarazione per beneficiare della moratoria, lei disse. E in tutto il paese, la maggior parte delle persone che rischiano lo sfratto non ho un avvocato per guidarli attraverso il processo.
    “Una moratoria da sola non risolverà mai questo problema,” Benson ha detto. “C'è un enorme, enorme necessità di una sostanziale assistenza per l'affitto degli inquilini in tutto il paese.”

    L'ordine del CDC crea confusione nei tribunali di sfratto

    Il giudice magistrato Kirk Lindsey ascolta i casi di sfratto in un'aula giudiziaria temporanea allestita presso un centro congressi a Columbus, Ohio, a settembre 23.

    L'ordine del CDC ha sostituito una precedente moratoria nazionale di sfratto inclusa nel CARES Act applicato solo a proprietà che hanno partecipato a programmi federali di assistenza abitativa o avevano mutui ipotecari garantiti dal governo federale — una frazione delle unità abitative coperte dalla nuova moratoria. Il divieto del CARES Act è scaduto a luglio.
    Adesso, La moratoria del CDC sta portando a un mosaico legale di procedure di sfratto in tutto il paese. In alcune città e contee, dicono gli avvocati per il diritto alla casa, i tribunali richiedono ad alcuni inquilini di dimostrare di soddisfare tutti i requisiti della moratoria, mentre altrove, i giudici hanno riscontrato che basta inviare il modulo di dichiarazione.
    A Kansas City, Missouri, per esempio, il tribunale locale ha emesso un ordine consentendo ai proprietari di continuare a presentare casi di sfratto e consentendo loro di richiedere audizioni probatorie per sfidare gli inquilini che presentano dichiarazioni.
    “In ogni caso ora in cui abbiamo esercitato gli inquilini’ diritti ai sensi della moratoria CDC, l'avvocato del proprietario ha presentato un'obiezione e ha richiesto un'udienza e una documentazione invasiva,” ha detto Gina Chiala, un avvocato per i diritti degli inquilini della città che ha rappresentato dozzine di persone che rischiano lo sfratto durante la pandemia. “Vogliono sei mesi di record sui salari, documenti fiscali, record di banca, eventuali richieste di aiuti statali da parte degli inquilini.”
    She'è senza lavoro e rischia lo sfrattLeiShe'non è solo

      APPENA GUARDATO

      È senza lavoro e rischia lo sfratto. Non è sola

    DEVE GUARDARE

    È senza lavoro e rischia lo sfratto. Non è sola 03:45

    “Quello che stiamo potenzialmente vedendo è un processo che potrebbe essere offensivo e traumatizzante per gli inquilini che stanno già attraversando un periodo molto difficile,” lei disse. Chiala ha sostenuto che i funzionari federali dovrebbero mettere in atto “una vera moratoria” ciò blocca più ampiamente l'esecuzione di tutti gli sfratti fino alla sconfitta del Covid-19.
    Proprietari, d'altra parte, hanno accusato il CDC di oltrepassare la sua autorità legale. La moratoria costringe ingiustamente i proprietari terrieri a sovvenzionare gli affittuari anche se devono pagare i propri mutui, ha sostenuto Bob Pinnegar, il presidente della National Apartment Association, che rappresenta 85,000 proprietari di tutto il paese e ha aderito a una causa contro il CDC sul suo governo.
    Il CDC e il Dipartimento della salute e dei servizi umani non hanno risposto alle richieste di commento.
    Il gruppo del proprietario concorda con i sostenitori dell'inquilino che il Congresso dovrebbe approvare nuovi finanziamenti per gli affittuari che non possono permettersi le bollette.
    I proprietari sono “scivolando ulteriormente nella rovina finanziaria e nella preclusione,” Ha detto Pinnegar. “Abbiamo bisogno di una soluzione che vada a vantaggio di tutti e che ci assicuri di non cadere nell'abisso finanziario.”

    I quartieri vulnerabili a Covid devono affrontare ulteriori sfratti

    Mentre i casi di sfratto continuano ad accumularsi, le comunità più colpite dagli sfratti sono anche quelle più a rischio di coronavirus.
    Comprendere meglio i rischi per la salute nei quartieri che vedono i maggiori livelli di sfratti, CNN analizzata Dati del laboratorio di sfratto circa più di 45,000 dichiarazioni di sfratto da metà marzo in 14 città in tutto il paese.
    CNN usato Dati CDC identificare i quartieri con i più alti tassi di condizioni mediche che i ricercatori hanno concluso sono i principali fattori di rischio Covid-19: cancro, cardiopatia, diabete, broncopneumopatia cronica ostruttiva, malattie renali e obesità. I quartieri a più alto rischio sono stati definiti dalla CNN come i tratti di censimento in alto 25% della loro città per almeno tre di queste sei condizioni.
    Nel 12 del 14 città per le quali Eviction Lab dispone di dati a livello di quartiere, c'era un tasso più elevato di dichiarazioni di sfratto in quei tratti di censimento ad alto rischio rispetto ad altri che non avevano gli stessi tassi elevati di condizioni mediche.
    A Columbus, per esempio, solo circa 21% delle unità abitative occupate dagli affittuari si trova nei quartieri con i più alti tassi di condizioni che esacerbano il Covid. Ma 37% degli sfratti archiviati da marzo 15 erano per le famiglie che vivono in quei quartieri.
    Disparità simili sono state riscontrate in città inclusa Phoenix, Milwaukee, e Jacksonville. Le uniche due città nel database di Eviction Lab che non hanno registrato un tasso sproporzionato di sfratti tra i tratti di censimento più malsani sono state Bridgeport e Hartford nel Connecticut — uno stato che ha una forte moratoria sugli sfratti statali, Ha detto Hepburn.
    Gli esperti dicono che la tendenza riflette quella dei quartieri più poveri, molti dei quali sono la maggioranza delle persone di colore, hanno affrontato da tempo forti disparità di salute che li hanno messi a rischio nella pandemia — e hanno sopportato il peso della devastazione economica di quest'anno. La ricerca ha dimostrato che le perdite di posti di lavoro durante la pandemia si sono concentrate tra i lavoratori con salari più bassi, e i sondaggi hanno scoperto che i lavoratori neri e latini lo sono quasi il doppio delle probabilità essere stato licenziato.
    “Sappiamo che le comunità più povere, e soprattutto le comunità nere a maggioranza, affrontare una serie di svantaggi quando si tratta di accedere all'assistenza sanitaria, e sono anche le comunità che sono colpite in modo sproporzionato dallo sfratto,” Ha detto Hepburn.
    In alcuni procedimenti, i clienti sono costretti a partecipare di persona, potenzialmente mettendoli a rischio di esposizione. Chiala ha detto di aver avuto clienti che credevano che se avessero detto al giudice della loro esperienza risultando positivi al Covid-19 o al fatto che avevano condizioni di salute che li mettevano a rischio, avrebbero avuto una pausa.
    “Vanno in tribunale pensando se solo spiegassero e raccontassero alla corte cosa è successo, allora sicuramente la corte concederà loro misericordia,” Ha detto Chiala. “Ma se il tribunale non ha i mezzi legali per farlo, allora la loro storia non ha importanza.”

    'Come se volessero che le persone fallissero’

    I clienti di Chiala includono Jamie Thurman e suo marito, assistente per l'educazione speciale, che si erano scontrati con il loro padrone di casa per mesi sulle condizioni della loro casa con quattro camere da letto nell'East Side di Kansas City e se gli fosse permesso di avere un cane. Nel mese di giugno, Thurman stava facendo una telefonata a Zoom con i suoi studenti quando un assistente del processo si è presentato per consegnarle un avviso di sfratto.
    La coppia ha cinque figlie invecchiate 3 per 14. Se la famiglia fosse stata sfrattata, Thurman, 35, ha detto che non aveva idea di cosa avrebbero fatto. A peggiorare le cose, ha lottato con la pressione alta, e suo marito — licenziato durante la pandemia — usa una macchina CPAP per aiutarlo a respirare, così ha detto che temeva che sarebbero stati particolarmente vulnerabili al virus.
    “Abbiamo una famiglia così numerosa, è difficile per noi stare semplicemente sul divano di qualcuno,” lei disse. “Ero emotivo, stavo piangendo — piace, cosa faremo con i bambini?”
    Un avvocato del proprietario di Thurman ha detto che la famiglia aveva danneggiato la casa e che era giustificata a chiedere lo sfratto. Dopo essere andato in tribunale, la coppia si stabilì con il padrone di casa, accettare di lasciare la casa entro la fine di settembre. Thurman ha detto che avere un caso di sfratto aperto nei registri del tribunale ha reso più difficile per loro trovare altri alloggi.
    “Stavamo già lottando,” lei disse. “Questo ha appena fatto tutto 10 volte peggio.”
    Alcuni affittuari hanno subito un triplo colpo di coronavirus, licenziamento e sfratto. David Wilson, un magazziniere a Columbus, ha trovato un avviso di sfratto di tre giorni sulla sua porta mentre si stava riprendendo da Covid-19.
    Wilson, 50, ha detto di essere corso in ospedale il mese scorso dopo essersi svegliato senza fiato. È risultato positivo al Covid-19, e ha trascorso due giorni in ospedale. Mentre sono bloccato a letto nelle prossime settimane, Wilson ha detto che il suo datore di lavoro lo ha lasciato andare e si è rifiutato di pagare un congedo per malattia. Ha aspettato ore al telefono per richiedere la disoccupazione e ha rinunciato dopo essersi trovato tagliato più e più volte. Quando ha visto l'avviso di sfratto, Egli ha detto, “l'ansia ha preso il sopravvento, solo panico.”
    Adesso, ha detto di aver trovato un nuovo lavoro in un magazzino che spera gli permetterà di recuperare l'affitto, e il suo padrone di casa è stato disposto a negoziare. Ma non è sicuro di quanto dovrà pagare in spese mediche — ed è ancora preoccupato per quello che accadrà dopo la scadenza della moratoria sugli sfratti.
    Se viene sfrattato, Wilson ha detto, “Immagino che dovrei dormire nel mio SUV.”
    A Milwaukee, alcuni proprietari sono stati in modo aggressivo per sfrattare gli inquilini nella parte nord-occidentale prevalentemente nera, che ha alcuni dei più alti tassi di povertà della città, problemi di salute e sfratti.
    Valorie Davis, che ha affittato una piccola casa nel quartiere per diversi anni, ha detto di essere rimasta indietro per l'affitto mentre il suo lavoro di pulizia delle case e altri lavori occasionali sono diminuiti durante la pandemia.
    Ha usato il suo assegno di stimolo per pagare l'affitto di luglio, ma era ancora in ritardo su quanto doveva. La Davis ha detto di non essere stata in grado di ottenere l'indennità di disoccupazione e le è stata negata l'assistenza abitativa per i genitori perché i suoi figli lo sono 18 e 19 — anche se uno ha l'autismo e l'altro un sistema immunitario debole.
    Davis, 47, ha trovato una casa più economica ma aspetta che finiscano i lavori di ristrutturazione. Ha detto di aver inviato via e-mail la dichiarazione del CDC al suo padrone di casa, ma di aver appena appreso da un avvocato specializzato in servizi di pubblica utilità. “Spero che questo mi salverà dall'essere messo fuori per strada,” lei disse.
    Davis si sedette su una sedia da giardino davanti alla sua casa ordinata mentre aspettava che un amico la venisse a prendere per spedire il modulo. Ha scosso la testa ai cerchi che ha dovuto superare per evitare di essere sfrattata durante una pandemia.
    “Sembra che vogliano che le persone falliscano,” lei disse.

    Come abbiamo riportato questa storia

    Comprendere meglio i rischi per la salute nei quartieri che vedono i maggiori livelli di sfratti, La CNN ha analizzato i dati di Eviction Lab su più di 45,000 dichiarazioni di sfratto da metà marzo in 14 città in tutto il paese: Boston; Bridgeport e Hartford, Connecticut; Cincinnati, Cleveland e Columbus, Ohio; Fort Worth e Houston, Texas; Gainesville e Jacksonville, Florida; St. Louis e Kansas City, Missouri; Milwaukee; e Phoenix.
      Di 2.7% della dichiarazione totale è stata rimossa dall'analisi perché la posizione non era disponibile. E solo perché un proprietario ha presentato istanza di sfratto non significa che l'inquilino sia stato effettivamente sfrattato: le informazioni non specificano quali documenti hanno portato a sentenze di sfratto.
      La CNN ha utilizzato i dati del CDC per identificare i quartieri con i più alti tassi di condizioni mediche che i ricercatori hanno concluso essere i principali fattori di rischio Covid-19: cancro, cardiopatia, diabete, broncopneumopatia cronica ostruttiva, malattie renali e obesità. Abbiamo definito i quartieri a maggior rischio come tratti di censimento in alto 25% della loro città per almeno tre di queste sei condizioni. L'analisi si è basata sui tassi grezzi delle condizioni di salute, poiché i dati aggiustati per l'età non erano disponibili a livello del tratto di censimento.

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *