Paul Westphal, Giocatore e allenatore NBA, muore a 70

Il giocatore e allenatore NBA Paul Westphal è morto sabato a Scottsdale, Arizona, secondo la University of Southern California. È stato 70 Anni.

Westphal è morto dopo una battaglia contro il cancro al cervello, secondo USC, da dove suonava 1969 per 1972. È sopravvissuto a sua moglie Cindy, due figli e nipoti.
In una dichiarazione, Il commissario NBA Adam Silver chiamato Westphal “uno dei grandi giocatori a tutto tondo della sua epoca.”
Westphal è stato scelto dai Boston Celtics come la decima scelta del 1972 Draft NBA, secondo USC. Ha vinto un titolo NBA con i Celtics in 1974.
    Nel corso del suo 12-anni di carriera nella NBA, ha anche suonato per i Phoenix Suns, i Seattle SuperSonics e i New York Knicks. In ciascuno dei suoi cinque anni con i Suns, Almeno la media di Westphal 20 punti per partita. È stato chiamato a cinque squadre All-Star consecutive tra il 1976-77 e 1980-81 le stagioni.
    Suonare per i Boston Celtics, Paul Westphal prende un colpo contro i Washington Bullets in 1975.

    Dopo la sua carriera da giocatore, Westphal è entrato nell'allenatore, cominciando da diversi piccoli college. Il suo 1988 La squadra del Grand Canyon College ha vinto il campionato nazionale NAIA. Poi è passato alla NBA come assistente allenatore con i Suns.
    Ha speso 10 stagioni come capo allenatore per tre diverse squadre NBA, compresi i soli — in cui ha allenato fino alle finali NBA 1993 — i SuperSonics e i Sacramento Kings.
    Westphal è stato introdotto nel College Basketball Hall of Fame nel 2018 e il Naismith Memorial Basketball Hall of Fame nel 2019.
      “La sua tenacia, abilità e intelletto lo hanno reso un contributore chiave sui Boston Celtics’ 1974 squadra del campionato e un perenne All-Star con i Phoenix Suns,” Silver ha detto.
      “Sarà ricordato per la sua generosità, leadership e amore per il gioco, che ha definito i suoi molti anni nella NBA,” Argento aggiunto. “Porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla moglie di Paolo, Cindy, e la loro famiglia.”

      I commenti sono chiusi.