Philadelphia Fitness Coalition lancia una petizione per riaprire le palestre durante la pandemia

Philadelphia Fitness Coalition lancia una petizione per riaprire le palestre durante la pandemia

Almeno 30 palestre e centri fitness a Filadelfia chiedono che la città permetta loro di rimanere aperti per mantenere in vita le loro attività durante il coronavirus pandemia.

Hanno creato un gruppo chiamato Philadelphia Fitness Coalition, che domenica ha lanciato un appello ai funzionari per la recente chiusura e le nuove restrizioni in città. La coalizione si è riunita fuori dal municipio martedì chiedendo un incontro con il sindaco Jim Kenney.

“Il sindaco ha eliminato lo strumento numero uno che la nostra comunità utilizza per mantenere il proprio benessere mentale e fisico. Se continua così, sarà un colpo mortale per un'industria già decimata, eliminando posti di lavoro e reddito per migliaia di dipendenti,” ha detto Gavin McKay di Unite Fitness, che ha dato il via alla coalizione.

IL SINDACO DI PHILADELPHIA HA AVUTO BERE UNA BIRRA IN UN BAR PRIMA DI ANNUNCIARE IL BLOCCO TOTALE SUI PRANZI INTERNI

Il Dipartimento della sanità pubblica di Filadelfia ha rilasciato una dichiarazione prima della protesta, secondo Fox 29 Filadelfia.

“È deplorevole che luoghi come le palestre abbiano dovuto interrompere le attività indoor, ma il modo in cui hanno dimostrato di essere ambienti ad alto rischio per la diffusione di COVID-19. Limitando le riunioni, palestre e altri luoghi, possiamo evitare che i nostri ospedali vengano sopraffatti, e salvare le vite delle persone,” diceva la dichiarazione.

La settimana scorsa, Filadelfia ha implementato le sue nuove restrizioni "Safer At Home" per limitare la diffusione di COVID-19 in un numero crescente di casi. Le restrizioni sono entrate in vigore alle 5 p.m. Venerdì e pranzo al coperto e palestre chiuse.

A partire da nov. 25, più di 3,300 persone hanno firmato una petizione della Philadelphia Fitness Coalition, che chiedeva che le palestre e gli studi di fitness fossero classificati come attività di servizi sanitari essenziali. Desiderava anche che gli fosse permesso di farlo “riaprire immediatamente in base a restrizioni e protocolli di sicurezza concordati.”

Nel la petizione, il gruppo ha detto che le palestre e gli studi della coalizione hanno raccolto dati su oltre 260.000 visite indoor da luglio a novembre 2020 e solo 30 casi segnalati sono entrati nelle nostre sedi. "

IL SINDACO DI LOS ANGELES DICE AI RESIDENTI DI ANNULLARE I VIAGGI NON ESSENZIALI PRIMA DEL RINGRAZIAMENTO

“C'era un 0% velocità di trasmissione tracciata da persona a persona,” il gruppo ha aggiunto in base ai dati che sono stati auto-riportati e auto-raccolti. “Non una sola persona ha contratto COVID dalle nostre strutture.”

Proprietario di Fit Academy, Non domenica, chi fa parte della coalizione, ha detto alla stazione che se l'attività dovesse chiudere, “come faremo a pagare l'affitto?”

“Se togliamo l'ultimo modo possiamo guadagnare, non saremo in grado di sopravvivere a questo,” Osunde ha detto.

Nel frattempo, Il commissario per la salute di Philadelphia, dott. Thomas Farley ha detto che c'era “nessuna domanda” che le palestre mettono le persone a maggior rischio di contrarre il virus, Volpe 29 segnalato.

“Sono solo sei settimane,” ha detto delle nuove restrizioni, che durano fino a gennaio 1, 2021. “Sono comprensivo che abbiamo delle vite in gioco qui.”

CLICCA QUI PER OTTENERE L'APP FOX NEWS

Da martedì, Almeno riferì Philadelphia 62,620 casi di coronavirus confermati totali e oltre 1,960 morti per virus, secondo la città Dipartimento di sanità pubblica.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*