La polizia risponde in modo diverso quando si tratta di una protesta di sinistra, reperti di studio

I sostenitori del presidente Donald Trump stavano ancora imperversando nel Campidoglio degli Stati Uniti quando è sorta la domanda: Se questi fossero stati manifestanti di Black Lives Matter invece che in modo schiacciante White, sostenitori militanti di Trump, quanto sarebbe stata diversa la risposta della polizia?

Il Black Lives Matter Global Network ha colpito duramente la questione in una dichiarazione dopo l'assedio del Campidoglio.
“Quando i neri protestano per le nostre vite, troppo spesso siamo incontrati da truppe della Guardia Nazionale o da poliziotti equipaggiati con fucili d'assalto, scudi, gas lacrimogeni ed elmi da battaglia,” ha detto il gruppo in una dichiarazione. “Non fare errori, se i manifestanti fossero neri, saremmo stati lacrimogeni, malconcio, e forse girato.”
Manifestanti Black Lives Matter — Bianco e nero, vecchi e giovani — sono stati effettivamente gas lacrimogeni a giugno 1 — per ripulire un'area intorno alla Casa Bianca in modo che il presidente Trump potesse raggiungere una chiesa vicina per farsi fotografare.
Ma la risposta della polizia alle proteste nell'era Trump può dipendere tanto dalla politica dei manifestanti quanto dalla loro razza, dicono gli esperti.
E i manifestanti sia di destra che di sinistra vedono la polizia schierarsi dalla parte dei manifestanti di destra, secondo un esperto di polizia.
“I manifestanti di destra diranno che la polizia ha usato la forza contro Black Lives Matter e non loro perché sono a destra’ lato, lo stesso lato — hanno sostenuto l'azzurro,’ sono a favore della polizia,” ha detto Ed Maguire, un professore di giustizia penale presso l'Arizona State University. “I manifestanti di sinistra credono la stessa cosa: che la polizia è politicamente dalla parte della destra.”
“Quello che abbiamo visto con le proteste di Black Lives Matter è stata una risposta eccessiva davvero enorme, e quello che abbiamo visto al Campidoglio è stato un altrettanto enorme sotto-risposta,” Egli ha detto.
La condotta di alcuni agenti di polizia durante l'assedio del Campidoglio sottolinea il punto di Maguire.
Almeno due agenti di polizia del Campidoglio sono stati sospesi per il loro comportamento durante l'incidente. Secondo il rappresentante democratico. Tim Ryan dell'Ohio, uno degli agenti sospesi ha scattato un selfie con i membri della mafia, mentre un altro indossava un “Rendi di nuovo grande l'America” cappello e diretto le persone intorno al Campidoglio.
Almeno due agenti di polizia fuori servizio della Virginia sono stati arrestati in relazione alla violazione del Campidoglio e devono affrontare accuse federali, Compreso “ingresso violento e comportamento disordinato sul terreno del Campidoglio.”
Ufficiali di New York, Filadelfia, Anche Seattle e il Texas sono oggetto di indagine da parte dei loro dipartimenti.

Dieci volte più arresti

I manifestanti di sinistra hanno molte più probabilità di essere arrestati rispetto a quelli di destra, secondo a 2020 studio da Lesley Wood, professore associato di sociologia alla York University di Toronto.
Wood ha studiato i resoconti dei media sugli arresti a 64 manifestazioni negli Stati Uniti in 2017 e 2018.
Ha messo tra parentesi le dimostrazioni contro l'aborto e quelle che sostengono le statue confederate, Supremazia bianca e presidente Trump, per esempio, come essere di destra, considerando le manifestazioni a favore del controllo delle armi, immigrazione e diritti civili, tra gli altri, essere di sinistra.
Si è concentrata sulle proteste che affrontano contro-proteste perché lo sono “è più probabile che sia violento, e presentare sfide speciali per la polizia,” ha scritto nello studio, “Contro-protesta di polizia,” pubblicato sulla rivista Sociology Compass in 2020.
L'ha trovato 10 volte più manifestanti di sinistra sono stati arrestati quanti manifestanti di destra: 279 da sinistra e 26 sulla destra. L'identità politica dell'altro 38 persone arrestate nel 2017-2018 Le manifestazioni negli Stati Uniti erano sconosciute.
“Polizia nella Carolina del Nord, Virginia e Louisiana avevano maggiori probabilità di arrestare coloro che condannano le statue confederate rispetto a quelli che le proteggevano,” Wood ha scritto. “La polizia in Georgia ha arrestato antifascisti piuttosto che neonazisti; e in tutto il paese hanno arrestato antirazzisti e oppositori di Trump piuttosto che islamofobi [sic] e sostenitori di Trump.”
La dimensione delle manifestazioni è spesso contestata, ma le proteste di sinistra studiate da Wood tendevano ad essere più ampie di quelle di destra. Anche con le dimensioni delle proteste difficile da definire esattamente, Gli attivisti di sinistra sembravano avere circa due volte e mezzo più probabilità di essere arrestati rispetto a quelli di destra, ha detto alla CNN.
“È davvero sorprendente vedere che i membri di sinistra vengono arrestati a un livello molto più alto,” lei disse.
Il legno ha sottolineato un fattore chiave: La polizia ha opinioni diverse sui manifestanti di destra e di sinistra.
“La logica della protesta di polizia è stata quella della valutazione delle minacce, e tendono a vedere la protesta di sinistra come più minacciosa di quella di destra,” ha detto in un'intervista alla CNN.
“Questo è legato a molte cose, come la razza,” Wood ha scritto. “I gruppi critici nei confronti della polizia sono visti come più minacciosi. Questo aiuta a spiegare perché Black Lives Matter, che era critico nei confronti della polizia e dei neri, era visto come minaccioso.”

Intervento della polizia

Wood ha scritto che le agenzie di polizia vogliono esserlo “professionale, conveniente e legittimo” in situazioni di protesta, valorizzare “neutralità politica, permessi e negoziazione tra polizia e organizzatori.”
Mesi di dimostrazioni e contro-dimostrazioni del gruppo di preghiera Patriot di destra e di gruppi di sinistra tra cui antifa e membri di organizzazioni religiose e per i diritti umani a Portland, Oregon, nel 2017 e 2018 ha fornito un caso di studio per Wood.
“Mentre gli attivisti di Patriot Prayer hanno lavorato con la polizia, la polizia non ebbe successo nel comunicare con la dirigenza antifascista,” lei scrisse. “La polizia percepisce i manifestanti che si rifiutano di negoziare, non hanno un leader centralizzato, e nascondere la loro identità alla polizia, come più minaccioso.”
“Perché la polizia reprime sulla base della sua comprensione della minaccia, significa che i manifestanti di sinistra, manifestanti guidati dalla corsa, manifestanti che sono visti come ideologici o irrazionali, hanno maggiori probabilità di essere arrestati e hanno tattiche militarizzate usate contro di loro, come gas lacrimogeni e spray al peperoncino,” Wood ha detto alla CNN.
Ma Bill Johnson, direttore esecutivo dell'Associazione nazionale delle organizzazioni di polizia, ha messo in dubbio alcune delle conclusioni di Wood.
“L'autore spiega che i contro-manifestanti di sinistra utilizzano deliberatamente la tattica del "no platforming",’ che è così definito: 'No Platforming significa interrompere le manifestazioni che mirano a promuovere ideologie razziste o fasciste organizzando contro proteste così grandi che i discorsi pianificati non possono essere ascoltati,'” Johnson ha detto alla CNN via e-mail.
“Se leggo correttamente lo studio, I contro-manifestanti di sinistra hanno quindi maggiori probabilità di essere arrestati perché per definizione stanno infrangendo la legge cercando deliberatamente di bloccare le manifestazioni di destra legalmente consentite,” Johnson ha detto.
Johnson ha anche sottolineato che i manifestanti di sinistra includono, nelle parole di Wood, “comunista, antifascisti anarchici e socialisti.”
Quelle ideologie, Johnson ha detto, “condividere un filo conduttore comune di voler abbattere una struttura legale / politica / sociale esistente e sostituirla con qualcos'altro. Per definizione, poi, ci aspetteremmo che i manifestanti aderenti a quelle ideologie presentassero apertamente comportamenti antisociali in misura e misura maggiori rispetto ad altri gruppi che non condividono lo stesso desiderio. E quindi ci aspetteremmo più arresti.”
E ha notato che il documento di Wood include pochi dati sul motivo degli arresti dei manifestanti o sui risultati.
“Non vi è alcuna indicazione della disposizione giudiziaria delle accuse: Sono stati sostenuti? Ha dimostrato di essere falso? Sembrerebbe essere un dato importante,” Johnson ha detto.

Una storia di polizia squilibrata

Gli Stati Uniti hanno una storia di controllo degli eventi guidati dai neri più di quelli guidati dai bianchi.
Uno studio di riferimento di più di 15,000 Le proteste statunitensi durante il periodo dei diritti civili e nei decenni successivi lo hanno scoperto, in alcuni punti di quell'epoca, la polizia era più probabile che fosse presente e intervenisse agli eventi guidati dai neri rispetto a quelli prevalentemente bianchi.
Ma la carta, “Protestando mentre è nero? Il controllo differenziale dell'attivismo americano, 1960 fino al 1990,” pubblicato sulla American Sociological Review in 2011, anche scoperto che in molti anni, la corsa dei manifestanti non sembrava fare differenza per la polizia.
Arrestato dalla polizia 61 persone a gennaio 6, il giorno in cui il Campidoglio è stato invaso dai sostenitori di Trump. Da allora più persone sono state arrestate in relazione all'assalto all'edificio.
Un'analisi della CNN ha trovato nientemeno che nove occasioni in cui la polizia ha arrestato più manifestanti di Washington in un solo giorno rispetto a gennaio 6, che vanno da 133 Attivisti LGBTQ presso la Corte Suprema a ottobre 2019, per 575 manifestanti contro la politica di immigrazione dell'amministrazione Trump a giugno 2018.
A giugno 1, 2020 — il giorno del servizio fotografico del presidente Trump nella chiesa vicino alla Casa Bianca — polizia arrestata 316 persone.
L'elenco della CNN non è completo, ma tutte e nove le manifestazioni condividono un fattore comune: erano manifestazioni di sinistra.

I commenti sono chiusi.