Il procuratore distrettuale di San Francisco Chesa Boudin ha citato in giudizio per aver rifiutato la vittima di un attacco asiatico mentre i crimini d'odio anti-AAPI aumentano alle stelle 567%

La causa di Anh Lê contro Boudin è stata intentata solo un giorno prima del Dipartimento di Polizia di San Francisco ha annunciato un sorprendente 567% aumento dei crimini ispirati dall'odio contro gli asiatici americani e gli abitanti delle isole del Pacifico (AAPI) individui.

“Sono un sopravvissuto a un terribile attacco avvenuto a San Francisco senza conseguenze per gli aggressori.”

— Sig. Le, 69-vittima di reato di un anno

La vittima, ora 69enne, ha criticato il procuratore distrettuale liberale per essersi rifiutato “per difendere i diritti fondamentali delle vittime della violenza di matrice razziale degli asiatici americani,” e a sua volta non riuscendoci “riconoscere la loro umanità,” afferma la causa.

“In questo caso, inquietante come l'attacco al sig. Ma è, altrettanto inquietante è il suo maltrattamento da parte dell'ufficio del procuratore distrettuale all'indomani del suo violento attacco da parte della famiglia Tanner,” le spese di denuncia, riferimento al sospettato in causa. La causa di 111 pagine è stata presentata lunedì nel distretto settentrionale della California.

SACRAMENTO DA PUBBLICO MINISTERO DI ESTREMA SINISTRA DOPO L'OMICIDIO DI BRIANNA KUPFER: ‘VOGLIONO SMONTARE IL SISTEMA’

“Sono un sopravvissuto a un terribile attacco avvenuto a San Francisco senza conseguenze per gli aggressori,” Lê ha detto durante una conferenza stampa che annunciava la causa. Ha detto sospetto Jimmy Tanner, che ha descritto come essere 250 libbre, è stato arrestato per reato di minaccia terroristica, reato di abuso e percosse sugli anziani, ma alla fine è scappato con un reato minore.

I commenti sono chiusi.