La Corte Suprema potrebbe ancora annullare la proroga del termine di votazione per corrispondenza della Pennsylvania dopo le elezioni

La Corte Suprema potrebbe ancora annullare la proroga del termine di votazione per corrispondenza della Pennsylvania dopo le elezioni

Gli Stati Uniti. Corte Suprema mercoledì ha rifiutato di accelerare l'appello dei repubblicani della Pennsylvania che si oppongono a una proroga di tre giorni del termine per la ricezione di schede elettroniche da parte delle autorità elettorali — ma il Astuccio potrebbe ancora essere deciso dopo Giorno delle elezioni, Il giudice Samuel Alito ha scritto in una dichiarazione concedendo “semplicemente non c'è abbastanza tempo” emettere una decisione preelettorale.

Il rifiuto della corte di emettere una decisione accelerata non significa che non si pronuncerà nel caso. La petizione che chiede il riesame del tribunale resta davanti ai giudici.

Perciò, la mossa crea uno scenario in cui gli Stati Uniti. La Corte Suprema potrebbe intervenire per annullare l'estensione del ballottaggio, che è stato emesso dalla Corte Suprema della Pennsylvania in una sentenza che ha sostanzialmente modificato la legge sulle elezioni statali, e annullare i voti dopo che sono stati contati in uno Stato che ha il potenziale per decidere le elezioni presidenziali.

“Sarebbe altamente auspicabile emettere una sentenza sulla costituzionalità della decisione della Corte suprema dello Stato prima delle elezioni,” Alito ha detto in una dichiarazione rilasciata insieme alla decisione della Corte Suprema di non concedere una revisione accelerata nel caso Republican Party of Pennsylvania v. Boockvar. “Questa domanda ha importanza nazionale, e c'è una forte probabilità che la decisione della Corte Suprema dello Stato violi la Costituzione Federale.”

Ma, Disse Alito, non c'è tempo “a questa data tarda per decidere la questione prima delle elezioni.” È stato raggiunto nella sua dichiarazione dai giudici Neil Gorsuch e Clarence Thomas.

In questo marzo 7, 2019, file di foto, Il giudice della Corte suprema Samuel Alito testimonia davanti al Comitato per gli stanziamenti della Camera al Campidoglio di Washington. Alito Wednesday ha detto di sì "probabile" una decisione della Corte Suprema della Pennsylvania che proroga il termine per le autorità elettorali per ricevere le schede è incostituzionale. (AP Photo / Susan Walsh, File)

In questo marzo 7, 2019, file di foto, Il giudice della Corte suprema Samuel Alito testimonia davanti al Comitato per gli stanziamenti della Camera al Campidoglio di Washington. Alito Wednesday ha detto di sì “probabile” una decisione della Corte Suprema della Pennsylvania che proroga il termine per le autorità elettorali per ricevere le schede è incostituzionale. (AP Photo / Susan Walsh, File)

SCOTUS NON VERRÀ APPELLO FAST-TRACK PER IL BLOCCO DELLA SCADENZA PROLUNGATA PER LE VOTATE MAIL-IN

Alito ha aggiunto: “Anche se la Corte nega la mozione di accelerare, la petizione per certiorari resta davanti a noi, e se è concesso, il caso può quindi essere deciso in base a un programma ridotto.”

Il procuratore generale della Pennsylvania Josh Shapiro, un democratico che sostiene l'estensione del termine di voto, ha detto che è un bene che gli elettori “non cambieranno le regole alla vigilia delle elezioni.” Ma ha riconosciuto, “Sappiamo che questa lotta potrebbe non essere finita e siamo preparati.”

Shapiro ha aggiunto che per garantire che i loro voti vengano ricevuti prima del giorno delle elezioni, gli elettori con schede per corrispondenza dovrebbero usare caselle di posta o portare le loro schede agli uffici elettorali della contea, piuttosto che metterli per posta.

Nel frattempo, Il presidente del partito repubblicano della Pennsylvania Lawrence Tabas ha lodato Alito per la sua dichiarazione “il che rafforza la nostra affermazione che gli Stati Uniti. La Costituzione dà legislature statali, non tribunali statali, autorità di governare le elezioni federali,” e quindi è “probabile” la decisione della Corte Suprema della Pennsylvania è incostituzionale.

Tabas ha anche preso atto della decisione del Segretario di Stato di Stato Kathy Boockvar di separare i voti ricevuti dopo il giorno delle elezioni ma prima della fine della proroga di tre giorni.. Secondo la guida emessa da Boockvar, pubblicato da CBS 21 a Harrisburg, commissioni elettorali della contea “non deve pre-canvass o canvass” voti ricevuti durante il termine esteso tra 8 p.m. Martedì e 5 p.m. Venerdì.

Non è chiaro se la sentenza di mercoledì avrebbe indotto Boockvar a modificare la guida per non conteggiare le schede ricevute durante il periodo di scadenza prolungato. Tuttavia, con le votazioni segregate, quei voti potrebbero essere scontati se gli Stati Uniti. La Corte Suprema dichiara incostituzionale l'estensione del termine.

"Ci siamo assicurati una grande vittoria quando il Segretario di Stato della Pennsylvania ha visto la scritta sul muro e ha volontariamente ottemperato alla nostra richiesta di ingiunzione, segregando i voti ricevuti dopo il nov. 3 termine per garantire che non vengano conteggiati fino a quando la Corte Suprema non si pronuncerà sulla nostra petizione,” Ha detto il vice direttore della campagna di Trump Justin Clark, secondo L'Associated Press.

LA CORTE SUPREMA CONSENTE ALLA CAROLINA DEL NORD DI PROROGARE IL TERMINE PER LA RICEZIONE DELLE VOTAZIONI PER ASSENTE 9 GIORNI DOPO LE ELEZIONI

La questione centrale nel caso della Pennsylvania è se la Corte Suprema della Pennsylvania avesse o meno l'autorità di modificare la legge sulle elezioni statali, che è stato ufficialmente adottato all'inizio di quest'anno, quando dovrebbe essere il termine entro il quale le autorità elettorali devono ricevere le votazioni per assente. Ha rivendicato una giurisdizione straordinaria a causa della pandemia di coronavirus e degli avvisi di rallentamento della consegna della posta dagli Stati Uniti. servizio postale, e ha accolto il suggerimento di Boockvar di prorogare il termine di tre giorni.

Gli Stati Uniti. Costituzione, tuttavia, dice che le legislature statali sono gli organi che stabiliscono la legge elettorale. La questione è quanto rigorosamente debba essere interpretata questa disposizione della Costituzione, e se la corte suprema dello stato ha ecceduto la sua autorità nel modificare la legge dello stato.

Boockvar sostiene che il sistema federale consente ai tribunali statali di interpretare le proprie leggi e costituzioni. Perciò, sostiene il suo ufficio, la corte suprema dello stato non ha usurpato alcuna autorità quando si è pronunciata in base a una disposizione statale che le conferiva l'autorità di intervenire e modificare le leggi.

“Riconoscendo l'esigente necessità di risolvere rapidamente questo problema data l'imminente data delle elezioni, il Segretario ha chiesto alla Corte Suprema della Pennsylvania di esercitare una giurisdizione straordinaria sulla questione,” ha detto un breve a nome di Boockvar.

Ha aggiunto: “Perché la Corte Suprema della Pennsylvania possiede il "potere giudiziario supremo", e ancor di più dove, come qui, ha agito in virtù del suo potere giurisdizionale straordinario - è stato anche autorizzato … rispondere alle emergenze allo stesso modo di quei tribunali inferiori.”

Ma Alito ha messo in dubbio questa affermazione nella sua dichiarazione mercoledì.

“Le disposizioni della Costituzione federale che conferiscono ai legislatori statali, non tribunali statali, l'autorità di stabilire regole che disciplinano le elezioni federali sarebbe priva di significato se un tribunale statale potesse ignorare le regole adottate dal legislatore semplicemente affermando che una disposizione costituzionale statale conferiva ai tribunali l'autorità di emettere qualsiasi regola ritenesse appropriata per lo svolgimento di un'elezione equa,” Alito ha scritto.

CLICCA QUI PER OTTENERE L'APP FOX NEWS

Mercoledì la Corte Suprema ha anche autorizzato una simile proroga del termine di votazione nella Carolina del Nord — anche se la scadenza del North Carolina è stata prorogata dal comitato elettorale statale, non un tribunale statale. Il giudice Amy Coney Barrett non ha partecipato all'esame dei casi della Carolina del Nord o della Pennsylvania a causa della recente entrata in tribunale.

E lunedì, prima che Barrett fosse seduto alla Corte Suprema, la Corte Suprema ha respinto la richiesta dei Democratici del Wisconsin di ripristinare una scadenza prorogata per la ricezione delle schede. Ha detto che il caso ha presentato una questione diversa rispetto al caso della Pennsylvania perché il termine del Wisconsin è stato prorogato inizialmente da un tribunale distrettuale federale, mentre la scadenza della Pennsylvania è stata prorogata dalla corte suprema dello stato.

Pennsylvania, con i suoi 20 voti elettorali, è considerato uno degli stati più importanti del Collegio Elettorale in 2020.

Fox News Bill Mears, Morgan Phillips e The Associated Press hanno contribuito a questo rapporto.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*