Parlare al telefono per 10 i minuti potrebbero farti sentire meno solo, dice lo studio

Parlare con qualcuno al telefono per 10 minuti più volte a settimana — se hai il controllo della conversazione — può diminuire la solitudine, rivelato un nuovo studio.

La metà del 240 i partecipanti allo studio sono stati selezionati per ricevere brevi telefonate da volontari nel corso di un mese, e hanno riferito di sentirsi 20% in media meno solitario, secondo lo studio pubblicato martedì sulla rivista JAMA Psychiatry.
Volontari formati brevemente nelle capacità di comunicazione empatica, che prevedeva l'ascolto attivo e il porre domande su ciò di cui parlava il loro argomento, ha detto l'autore principale dello studio Maninder “Mini” Kahlon, professore associato di salute della popolazione e direttore esecutivo di Factor Health presso la Dell Medical School presso l'Università del Texas ad Austin.
I partecipanti allo studio, tutti i clienti di Meals on Wheels Central Texas, ha condotto le conversazioni, che ha permesso loro di definire l'agenda delle chiamate.
    “A volte l'agenda è semplicemente sentire come se avessero il controllo,” Ha detto Kahlon.
    Potrebbero non avere il controllo su altri aspetti della loro vita, ma possono controllare la conversazione, lei disse.
    La prima settimana, i volontari hanno chiamato i partecipanti cinque giorni durante la settimana a volte i partecipanti hanno detto che erano i migliori per loro. Nelle settimane successive, i partecipanti hanno scelto se ricevere un minimo di due chiamate a settimana o un massimo di cinque.
    Le conversazioni erano un po 'finite 10 minuti la prima settimana, Ha detto Kahlon, ma si sono uniformati 10 minuti durante il resto del mese di studio. I partecipanti hanno parlato di una varietà di argomenti, inclusa la loro vita quotidiana e hanno chiesto informazioni sui loro volontari’ vite.
    Sia i partecipanti che hanno ricevuto telefonate che il gruppo di controllo che non l'hanno ricevuta aveva la solitudine, ansia e depressione misurate su scala scientifica all'inizio e alla fine del mese. I ricercatori hanno anche misurato i soggetti dello studio’ ansia e depressione perché quei disturbi potrebbero anche essere influenzati dalle chiamate, Ha detto Kahlon.
    Sulle tre domande Scala della solitudine dell'UCLA, che va da tre a nove, media dei partecipanti alla telefonata 6.5 all'inizio e si è conclusa con 5.2.
    Non esiste un modo standardizzato per interpretare quanto di un cambiamento sia clinicamente significativo, Ha detto Kahlon, ma i partecipanti’ i numeri sono diminuiti di una quantità significativa “quindi significa che abbiamo davvero avuto un impatto significativo su di loro,” lei disse.
    L'ansia e la depressione hanno visto una diminuzione ancora maggiore, con un over 30% diminuzione sulla scala GAD-7 e quasi 24% diminuzione sulla scala PHQ-8, rispettivamente.
    Quei risultati erano “ancora più sorprendente dell'impatto della solitudine perché non ci aspettavamo necessariamente quel grado di risultati,” Ha detto Kahlon.
    Questo studio è promettente e può aiutare a guidare il modo in cui le persone traducono le prove in pratica, ha detto Julianne Holt-Lunstad, professore di psicologia e neuroscienze alla Brigham Young University di Provo, Utah, chi non è stato coinvolto nello studio.
    Ha detto di aver visto molti approcci basati sulla comunità per diminuire la solitudine, ma è raro trovare un approccio clinicamente testato.
    Holt-Lunstad ha detto che desiderava i volontari’ I livelli emotivi sono stati misurati in aggiunta alla telefonata e ai partecipanti al gruppo di controllo perché potrebbero aver visto anche cambiamenti emotivi positivi.
    “Alcune ricerche suggeriscono che fornire effettivamente supporto e volontariato può anche avere un impatto significativo su alcuni di questi stessi risultati, inclusa la solitudine,” Ha detto Holt-Lunstad.

    Mettere in pratica i risultati

    È importante entrare in contatto con la famiglia e gli amici nella tua vita che vedi potrebbero sentirsi giù, Ha detto Kahlon.
    “Cerco sicuramente di lavorare sulla mia comunicazione con mia madre,” lei disse, e lavora per dare la priorità all'ascolto dei suoi cari e permettere loro di condurre le conversazioni.
    Se ti senti solo, Kahlon ha consigliato di contattare qualcuno nella tua famiglia e reti di amici di cui ti fidi per parlare con loro.
    Può essere difficile perché “la realtà è, questo può accadere solo se c'è qualcun altro che si interessa di te,” lei disse.
    Ricevi la newsletter settimanale di CNN Health

    Iscriviti qui per ottenere I risultati sono d'accordo con il dott. Sanjay Gupta ogni martedì dal team della CNN Health.

      Ha suggerito di guardare la tua rete e di raggiungere chi credi sarà “non giudicante e veramente interessato ad ascoltarti.”
      L'obiettivo di Kahlon è continuare a testare questo metodo di programma e applicarlo su scala più ampia in modo che più persone possano trarre vantaggio dai risultati.

      I commenti sono chiusi.