L'editorialista di Teen Vogue rifiuta l'appello di Biden all '"unità"’

L'editorialista di Teen Vogue rifiuta la richiesta di 'unità' di Biden

Una colonna su Teen Vogue ha offerto una rappresentazione cupa dell'America e dei rifiuti Presidente eletto BidenRipetute richieste di “unità” dopo il 2020 elezione.

In un pezzo pubblicato venerdì dal titolo “L'appello di Biden per "l'unità’ Non quadra con la storia degli Stati Uniti,” il giornalista Kandist Mallett ha dichiarato che le elezioni sono state “troppo vicino” poiché un “ripugnante” presidente come Donald Trump ancora ricevuto 73 milioni di voti nonostante non siano riusciti a raggiungere una vittoria prevista. Ha notato come durante la campagna, Biden “si è posizionato come candidato all'unità” ma prevedeva che avrebbe dato la priorità “raggiungendo attraverso il corridoio” ai repubblicani mentre “idee progressiste vengono fottute.”

“Dall'elezione, i conservatori hanno anche liquidato il messaggio di unità di Biden come irrimediabilmente fuorviante. Allora perché ci comportiamo ancora come se potessimo andare d'accordo con queste persone - o vorremmo anche farlo?” Ha chiesto Mallett.

OFFERTA BATTE IL REPORTER CBS PER FARE DOMANDE: 'PERCHÉ SEI L'UNICO CHE GRIDA SEMPRE DOMANDE?’

Dopo aver delineato alcune discrepanze tra destra e sinistra sulla violenza della polizia e sull'economia, Mallett si è orientato verso le radici dell'America, dicendo che il paese lo era “fondata attraverso il genocidio dei popoli indigeni e fiorita grazie alla schiavitù degli africani.”

“Al suo centro, I valori dell'America sono la supremazia bianca e il capitalismo. Questo è vero indipendentemente da chi è stato in carica,” Mallett ha scritto. “L'appello di Biden per un '"America unita’ si riduce alla propaganda nazionalista. Gli americani non sono mai stati uniti, e sono stati tenuti separati e messi l'uno contro l'altro dallo Stato. Dalla segregazione geografica ai divieti di immigrazione e alla polizia razzista, gli Stati Uniti. ha privilegiato la vita e la sicurezza di alcuni residenti a scapito di altri. Perché si dovrebbe chiedere alle persone che sono state sistematicamente oppresse - e che hanno lottato contro il governo per la vera libertà - di tenere per mano i loro oppressori?”

L'editorialista ha espresso che lei “non provavo eccitazione e nemmeno sicurezza” con la vittoria prevista di Biden dopo le elezioni, ma piuttosto si sentiva “esausto,” prevederlo “i prossimi quattro anni saranno molto diversi dall'era Trump, ma saranno comunque una battaglia.”

CLICCA QUI PER OTTENERE L'APP FOX NEWS

“In alcuni modi, la lotta per la liberazione diventerà più dura, come molti di coloro che erano diventati critici nei confronti degli Stati Uniti. sotto Trump probabilmente sarà più indulgente ora che Biden è presidente,” Mallett ha continuato. “So che i volti dell'imperialismo e del capitalismo saranno più diversi, e che dovrei celebrare il fatto che una donna nera è ora la prossima in linea per essere il capo di un impero. Non sono. L'unica unità politica per la quale dovremmo cercare di lottare è con coloro che stanno cercando di costruire il mondo di cui abbiamo realmente bisogno.”

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*