La star di 'The Young and the Restless' Melody Thomas Scott parla di rifiutare 'Animal House,’ Playboy

La star di 'The Young and the Restless' Melody Thomas Scott parla di rifiutare 'Animal House,"Playboy

ESCLUSIVO: Melody Thomas Scott ha trascorso oltre 60 anni nel mondo dello spettacolo — e ora sta raccontando tutto.

L'attrice di Hollywood e star delle soap opera, che ha intrapreso la sua carriera all'età di tre anni, sta diventando sincera sulla sua vita e carriera in un nuovo libro di memorie intitolato “Sempre giovane e irrequieto: La mia vita dentro e fuori l'America #1 Dramma diurno.” Ha descritto come superare un'infanzia tumultuosa, condividere lo schermo con alcuni degli attori più iconici e condurre una carriera di successo alle sue condizioni.

Thomas Scott, 64, si è unito a "The Young and the Restless" in 1979 come Nikki Newman. Recentemente ha celebrato il suo 41 ° anniversario di aver interpretato il ruolo preferito dai fan.

Thomas Scott ha parlato a Fox News del fatto di farsi avanti con la sua storia ora, così come il motivo per cui ha rifiutato "Animal House" e Playboy.

WILLIE NELSON SI APRE A TRATTARE NEL NUOVO LIBRO: "I MIEI MODI DI PERCORRERE ERANO TROPPO PER QUALSIASI DONNA"

Fox News: Cosa ti ha ispirato a scrivere "Sempre giovane e irrequieto" ora?
Melody Thomas Scott: In realtà è stato un processo di circa 10 anni. Non avevo previsto tutti i luoghi emotivi in ​​cui dovevo andare ... Ho avuto diverse false partenze nel tentativo di scriverlo e sapevo solo che non ero ancora pronto. Mio marito continuava a dire, "Mel, che dire di quel libro?" Ho detto, "Non sono pronto, ma ti farò sapere. " E così una mattina mi sono svegliato, si mise a sedere sul letto, si voltò verso di lui e io dissi, "Sono pronto."

Ed ero pronto. Devi solo risolvere tutti quei nodi nella tua mente, nei tuoi sentimenti e nel tuo istinto. Non è che ho scelto adesso. intendo, il mio agente letterario avrebbe preferito che fosse pubblicato 10 anni fa, ma sono stato lento.

Sono solo felice che sia là fuori perché davvero, il motivo principale è dare speranza e incoraggiamento ai lettori là fuori che potrebbero anche attraversare momenti difficili. È difficile immaginare che uscirai dall'altra parte felice, ma la mia storia ha funzionato in questo modo. Grazie a Dio. Così, se aiuto un'altra persona, allora ne vale la pena.

Fox News: Nel tuo libro, hai descritto di aver rifiutato "Animal House".
Thomas Scott: È stata una cosa divertente. Allora, era abbastanza comune fare una serie di interviste per una parte e sentirsi dire che hai ricevuto la parte, che hai vinto il ruolo senza aver mai letto la sceneggiatura. Ed era quella situazione. Così quando finalmente ho ricevuto la sceneggiatura, Ho già ottenuto il lavoro ... Tutte le mie scene [nello script] sono in topless. E non ero interessato a quello, anche se ero molto giovane. ero, Non lo so, 20. [Ma] semplicemente non era qualcosa con cui mi sentivo a mio agio.

JIM BELUSHI SPIEGA COME IL MEDICO MARIJUANA AVREBBE POTUTO AIUTARE A SALVARE LA VITA DI SUO FRATELLO JOHN BELUSHI

Quindi ero nell'ufficio del mio agente quando ha chiamato per dirlo [la direttrice] John Landis che non sarei stato in grado di interpretare il ruolo. Ha appena colpito il tetto e ho sentito le urla dal suo telefono. E lui ha detto, "Devi parlarle perché è quella che voglio davvero." Non riuscivo a capire perché dovevo essere io. intendo, certamente, c'erano molte bionde, attrici dagli occhi azzurri che vorrebbero interpretare il ruolo.

L'attrice Melody Thomas Scott dice di aver rifiutato il ruolo della figlia del sindaco in "Animal House" del 1978. La parte più tardi è andata a Sarah Holcomb.

L'attrice Melody Thomas Scott dice di aver rifiutato il ruolo della figlia del sindaco in "Animal House" del 1978.’ La parte più tardi è andata a Sarah Holcomb. (Foto di Ron Galella / Ron Galella Collection tramite Getty Images)

Ed è andata avanti per alcuni giorni, queste telefonate avanti e indietro. E questo è tutto. E le sue ultime parole al mio agente [erano], “Non le darò mai una parte in nessuno dei miei film. Non la incontrerò mai nemmeno. " Era come, perbacco, ok. Immagino che potresti chiamarlo quello che è scappato. Chi sapeva che sarebbe stato un così grande successo? Ma con certe cose, anche come attrice, devi abbassare il piede se non ti senti a tuo agio.

Fox News non è riuscita a contattare John Landis per un commento.

Fox News: Quando si tratta di “The Young and the Restless,"È stato detto che la tua trama meno preferita è quella che i fan solitamente citano per prima, che è la trama della spogliarellista del tuo personaggio Nikki.
Thomas Scott: È sicuramente una novità ... A quel tempo, avevano Nikki che si spogliava. penso che fosse 1981. Nessuno aveva visto niente di simile in televisione. Sentivo solo di non avere la naturale fluidità. Non mi sentivo sexy. Non sentivo quella sensualità intrinseca che penso che Nikki avesse bisogno per tirare [Questo] più volte alla settimana. Faremmo tutti questi diversi spogliarelli. Avrebbero portato dei coreografi per farmi sembrare il migliore possibile, ma non sentivo di essere molto bravo. Non avevo fiducia per farlo [mantenere] facendolo.

MARIAH CAREY SPIEGA IL PERCHÉ L'EX FIANCÉ JAMES PACKER NON È STATO MENZIONATO NEL SUO MEMOIR

Melody Thomas Scott interpreta Nikki Reed Newman nel dramma diurno della CBS "The Young and the Restless".

Melody Thomas Scott interpreta Nikki Reed Newman nel dramma diurno della CBS "The Young and the Restless".’ (Foto di Monty Brinton / Archivio fotografico CBS tramite Getty Images)

Guardando indietro, c'è una striscia che le persone su Twitter continuano a inviarmi di cui sono davvero felice * ride *. Ma ripenso a quei primi giorni e posso sentire quanto fossi imbarazzante. Ma a quanto pare, nessun altro l'ha fatto perché [capo scrittore] Bill Bell ha continuato a scriverlo!

Fox News: All'età 46, ti è stato offerto di essere in Playboy. Sei mai stato tentato di farlo?
Thomas Scott: Mai. L'offerta di Playboy è venuta così all'improvviso. Sapevo che non l'avrei accettato, ma era una cosa così iconica da chiedere. Ho partecipato all'incontro al Sunset nei loro famosissimi uffici. Abbiamo parlato. Non avevo intenzione di farlo, ma volevo partecipare alla riunione solo per dire che l'ho fatto.

Fox News: Sei apparso accanto John Wayne nel suo film finale. Qual è stata la tua impressione Il duca?
Scott Thomas: Avevo solo 19 anni ... [Lo ricordo] scese i gradini ed era così alto. È andato a stringermi la mano e la sua mano era come una zampa d'orso. Mi è appena avvolto tutto intorno al braccio. In pratica. Era più grande della vita. Ed era così dolce, affascinante e disponibile.

L'attore americano John Wayne (1907 - 1979) punta una pistola mentre cavalca in una scena di 'The Shootist,' 1976. 'The Shootist,'la storia di un pistolero morente che vive i suoi ultimi giorni, è stato l'ultimo film di Wayne.

L'attore americano John Wayne (1907 – 1979) punta una pistola mentre cavalca in una scena di "The Shootist",’ 1976. 'The Shootist,’ la storia di un pistolero morente che vive i suoi ultimi giorni, è stato l'ultimo film di Wayne. (Foto di Hulton Archive / Getty Images)

Sono così grato di aver avuto la possibilità di lavorare con lui. Ricordo che indossava questo braccialetto. Penso che a quel tempo le persone che avevano cancro, indossavano un braccialetto di rame di qualche tipo, qualcosa che avrebbe dovuto essere molto curativo. E l'ho notato quando quella zampa d'orso mi è venuta addosso. Ho visto quel braccialetto al polso. Ma purtroppo, non ha funzionato.

LA FAMIGLIA DI JOHN WAYNE RISPONDE AL CONTROVERSO DELL'ATTORE 1971 INTERVISTA A PLAYBOY

Fox News: È vero che hai accoltellato Clint Eastwood con un ago della Guerra Civile?
Thomas Scott: Sono un terribile, persona terribile * ride *. Bene, Ero solo 13, ma questo non scusa [esso]. Non so nemmeno ancora perché l'ho fatto.

Noi eravamo [riprese] un film sulla guerra civile ... La mia posizione [durante le riprese] era giù per il suo piede. E nella storia gli aveva tagliato una gamba – Ti sto dicendo, era un cruento, film cruento. Ma per farlo sembrare così, gli addetti all'elica avevano scavato un buco nella terra perché lui ci mettesse il piede in modo che sembrasse che avesse solo una gamba. Ecco dov'era la mia posizione. E ho tutto questo tempo, di spessore, autentico ago della Guerra Civile. Mi sono seduto lì a guardare il suo piede nella terra. E – Non so cosa mi abbia fatto pensare che sarebbe stato divertente – ma io pensavo, "Ho questo ago in mano e lo punterò con esso."

Gli attori americani Clint Eastwood e Geraldine Page sul set di 'The Beguiled,'diretto da Don Siegel.

Gli attori americani Clint Eastwood e Geraldine Page sul set di "The Beguiled",’ diretto da Don Siegel. (Foto di Universal Pictures / Sunset Boulevard / Corbis tramite Getty Images)

E così ho fatto. Ed ovviamente, salta fuori dal suo buco. Pensava di essere stato morso da un ragno. Tutti corrono e si affrettano, andando, "Oh mio Dio, cosa è successo al signor. Eastwood?"Mi sono seduto lì con la bocca chiusa. Ovviamente, nessuno mi ha chiesto niente.

Ma anni dopo — decenni dopo — Ho partecipato agli Annual Publicist Guild Awards, che è al Beverly Hilton ogni anno. Stavano onorando Clint Eastwood. E mi è capitato di essere programmato come presentatore. Così mentre ero sul podio di quell'evento, ho pensato, "OK, è ora di darsi da fare. " L'ho semplicemente guardato al suo tavolo. E io dissi, "Ti ricordi quando abbiamo girato 'The Beguiled'?"Mi ha guardato con quel tipo di sguardo che ha. Ho raccontato l'intera storia. ho detto, "Non so perché l'ho fatto. E mi dispiace tanto. Sono contento di aver finalmente avuto la possibilità di scusarmi. " Spero che abbia accettato le mie scuse.

KIRK DOUGLAS E LA MOGLIE ANNE BUYDENS SONO RIMASTE DEVOTATE, INNAMORATI L'UNO DELL'ALTRO, DICE PAL

Fox News: Cosa ti ha sorpreso di più Kirk Douglas?
Thomas Scott: Era anche meraviglioso ... Era una tale presenza. Non solo ha recitato nel film “Posse,”Ma era il nostro regista. E penso che l'abbia scritto, pure. Sapeva quello che voleva [sul set] e come ottenere ciò che voleva dagli attori e dalla troupe. Era molto professionale. [Alla mia intervista] Avevo i capelli molto lunghi oltre la vita. Lo stava solo guardando. Egli ha detto, “Sai come intrecciare i capelli?" Ho detto, "Oh, bene, sì, Lo voglio." Io sono 18 Anni.

Melody Thomas Scott, Edward James Olmos, Clint Eastwood, Marcia Gay Harden e Kiefer Sutherland.

Melody Thomas Scott, Edward James Olmos, Clint Eastwood, Marcia Gay Harden e Kiefer Sutherland. (Foto di Malcolm Ali / WireImage / Getty)

E salta su dal suo lato della scrivania, si avvicina e dice, "Bene, anche io!"E inizia a intrecciarmi i capelli * ride *. intendo, questo era in un'epoca in cui nessuno si preoccupava di questo tipo di cose. Non c'era movimento #MeToo o alcun tipo di preoccupazione. Ho solo pensato che fosse un po 'dolce e affascinante. E immagino che volesse solo farmi sapere che poteva intrecciare i capelli — e lui potrebbe!

Fox News: Su una nota più cupa, qual è un ricordo di Kristoff St. John da "Young and Restless" che ti fa sorridere?
Thomas Scott: Kristoff era un essere umano così insolito. Era sempre pieno di luce e meraviglioso. Potrebbe parlarti di qualsiasi argomento. Non voglio pensare alle cose tristi. Ogni volta che io e Kristoff stavamo insieme, stavamo ridendo.

C'era solo qualcosa in quei due che avremmo iniziato a ridere prima ancora di incontrarci nei corridoi. Raccontavamo barzellette e saremmo semplicemente sciocchi l'uno con l'altro. Il nostro umorismo era simile e siamo sempre stati ridicoli, mettersi nei guai — forse troppi problemi, facendo molto rumore.

KRISTOFF ST. L'EX MOGLIE DI JOHN MIA ST. JOHN RICORDA LA BATTAGLIA CON LA DEPRESSIONE DELL'ULTIMO ATTORE: 'HA SOFFERTO IN SILENZIO'

Melody Thomas Scott ha descritto la sua carriera pluridecennale in un nuovo libro di memorie, intitolato "Sempre giovane e irrequieto".

Melody Thomas Scott ha descritto la sua carriera pluridecennale in un nuovo libro di memorie, intitolato "Sempre giovane e irrequieto.’ (Foto di Robert Voets / CBS tramite Getty Images)

Ma [lui] è stato un attore meraviglioso. Faccio tesoro delle scene che abbiamo condiviso insieme. I nostri personaggi erano entrambi alcolizzati, quindi abbiamo avuto molte scene potenti insieme a riguardo. Ma nel momento in cui la luce rossa si è spenta dalla telecamera e la scena è finita, eravamo tornati subito ai nostri hijink, ridendo e andando avanti.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*