Il terzo operatore sanitario dell'Alaska ha una reazione allergica al vaccino Covid-19

Per la terza volta in tre giorni, un operatore sanitario dell'Alaska ha avuto una reazione allergica dopo aver ricevuto una dose del nuovo vaccino Pfizer Covid-19.

Un medico a Fairbanks giovedì ha sperimentato “probabile reazione anafilattica” di 10 minuti dopo l'iniezione durante un periodo di osservazione, secondo la leadership di Foundation Health Partners (FHP), un sistema sanitario collegato al Fairbanks Memorial Hospital.
Il medico aveva sintomi di gonfiore della lingua, voce rauca e difficoltà a respirare, secondo FHP. Il medico, una lavoratrice da due anni, è stato trasportato dalla clinica dei vaccini al Fairbanks Memorial Hospital, dove le furono somministrate due dosi di epinefrina. È rimasta in ospedale per osservazione ed è stata rilasciata sei ore dopo.
Secondo FHP, la dipendente ha riferito di non avere allergie note, sebbene una volta abbia sperimentato una reazione a una puntura d'ape.
    Il clinico era uno dei quasi 300 i dipendenti a ricevere il vaccino giovedì.
    All'inizio della settimana, anche due operatori sanitari dell'Alaska a Juneau ha avuto reazioni allergiche dopo iniezioni di Covid-19.
    Il primo operatore martedì è stato portato al pronto soccorso dopo aver segnalato mancanza di respiro. Secondo il dott. Lindy Jones, un medico curante al Bartlett Regional Hospital di Juneau, il lavoratore aveva una frequenza cardiaca elevata e ha sviluppato un'eruzione cutanea che le copriva il viso e il busto. Le è stata somministrata adrenalina e ha risposto bene.
    Nel corso della serata, tuttavia, i sintomi sono riemersi e al lavoratore sono stati forniti steroidi e una flebo di epinefrina. Entro il giorno successivo, l'operaio si era stabilizzato. Jones ha detto che il lavoratore non aveva precedenti di allergie ai vaccini.
    Un secondo operaio mercoledì “gonfiore agli occhi sperimentato, stordimento, e gola irritata dieci minuti dopo essere stato iniettato con il vaccino,” secondo una dichiarazione di Bartlett Regional. Dopo la somministrazione di epinefrina, Pepcid e Benadryl, il lavoratore era “completamente tornato alla normalità entro un'ora e fu rilasciato.”
    I due di Juneau lavoravano nello stesso sistema ospedaliero, e non è chiaro se ci siano altri collegamenti tra i due incidenti.
    Entrambi gli incidenti sono stati segnalati ai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie) e autorità sanitarie statali. FHP ha dichiarato di aver anche condiviso i dettagli della reazione di giovedì alle agenzie statali e federali.
    Il vaccino Pfizer è stato acclamato per la sua sicurezza durante gli studi clinici, anche se alcune precauzioni può essere necessario per coloro con una storia nota di gravi reazioni allergiche. La FDA ha detto che esiste un file “possibilità remota” che il vaccino Pfizer / BioNTech Covid-19 potrebbe causare una grave reazione allergica.
    Ma perché così tante persone parlano del vaccino contemporaneamente, il pubblico può percepire queste gravi reazioni come molto più comuni di quanto non siano.
    Il medico di Fairbanks, che desiderava mantenere la sua privacy, secondo FHP, ha rilasciato la seguente dichiarazione incoraggiando altri a ottenere il vaccino:
      “L'anafilassi è un potenziale effetto collaterale raro ma atteso che è curabile e non ha implicazioni sulla salute a lungo termine come Covid. Vorrei prendere il vaccino e lo consiglierei a chiunque, nonostante la mia reazione, per aiutare il nostro Paese a immunizzarsi, cosa necessaria per la salute di tutti gli americani, per l'economia, convincere le famiglie ad abbracciarsi di nuovo, per riportare i bambini a scuola, e portare il paese dall'altra parte di questa pandemia.
      “Ho visto in prima persona la sofferenza e la morte dei pazienti Covid e la mia reazione avversa al vaccino impallidisce per ciò che l'infezione Covid può fare alle persone.”

      I commenti sono chiusi.