Trump annuncia la grazia all'ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn

Trump annuncia la grazia all'ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn

Presidente Trump mercoledì ha twittato di aver concesso la grazia totale’ al suo ex consigliere per la sicurezza nazionale, Esercito in pensione Gen. Michael Flynn, porre fine a una saga legale provocata da il consigliere speciale Robert Mueller's indagine su russo interferenza nel 2016 elezione.

“È mio grande onore annunciare che il generale Michael T. Flynn ha ottenuto il perdono totale,” ha scritto il presidente. “congratulazioni a @GenFlynn e la sua meravigliosa famiglia, So che ora vivrai un Ringraziamento davvero fantastico!”

La Casa Bianca più tardi nel corso della giornata ha inviato una dichiarazione dicendo che Flynn “non avrebbe mai dovuto essere perseguito” e che il perdono finisce “l'implacabile, inseguimento partigiano di un uomo innocente.”

“Mentre l'azione di oggi pone rimedio a un'ingiustizia contro un uomo innocente e un eroe americano, dovrebbe anche servire come promemoria per tutti noi che dobbiamo rimanere vigili su coloro in cui riponiamo la nostra fiducia e fiducia,” la dichiarazione continuava.

Flynn si è dichiarato colpevole due volte per aver mentito all'FBI sulle sue conversazioni con l'ambasciatore russo Sergey Kislyak prima dell'insediamento di Trump.

Flynn ha detto durante la sua intervista con l'FBI che lui e Kislyak non avevano discusso delle sanzioni che erano state appena imposte alla Russia per l'interferenza elettorale dell'amministrazione Obama uscente..

Durante quella conversazione, Flynn ha esortato Kislyak affinché la Russia sia "equilibrata" in risposta alle misure punitive, e gli ha assicurato "possiamo avere una conversazione migliore" sulle relazioni tra i due paesi dopo che Trump è diventato presidente.

La conversazione allarmò l'FBI, che all'epoca stava indagando se la campagna di Trump e la Russia si fossero coordinate per influenzare il risultato delle elezioni. Inoltre, I funzionari della Casa Bianca stavano affermando pubblicamente che Flynn e Kislyak non avevano discusso delle sanzioni.

IL GIUDICE DEL CASO FLYNN EMANA UN ORDINE INUSUALE DANDO AL GOVERNO DI CERTIFICARE LE PROVE "VERE E CORRETTE’

tuttavia, l'accusa è stata esaminata dopo il rilascio di documenti dell'FBI che suggerivano un complotto per convincerlo a mentire.

“Qual è il nostro obiettivo?” leggi uno degli appunti dell'FBI. “Verità / ammissione o per convincerlo a mentire, così possiamo perseguirlo o farlo licenziare?”

A seguito di quelle rivelazioni, Il Dipartimento di Giustizia di Trump si è mosso per ritirare il suo caso contro Flynn, ma ha incontrato ostacoli in tribunale dopo la D.C. La Circuit Court of Appeals ha respinto la richiesta di Flynn di forzare gli Stati Uniti. Il giudice distrettuale Emmet Sullivan abbandonerà il suo procedimento penale ad agosto.

Il team legale di Flynn si era scontrato con Sullivan, chiedendo in un deposito il mese scorso che dovrebbe ricusare se stesso da “ulteriore partecipazione” nel caso Flynn, citando un “comparsa di pregiudizi” gli avvocati sostenevano lo era “terrificante e impone la squalifica.”

Flynn stava aspettando la sentenza di Sullivan quando Trump ha emesso la grazia.

TRUMP CHIAMA PER LA RIUNIONE ELETTORALE IN PENNSYLVANIA, RIPETERE DOMANDE DI IRREGOLARITÀ DI VOTO

In una dichiarazione, Il presidente della commissione giudiziaria della Camera Jerry Nadler (D-NY) ha fatto saltare la mossa, sostenendo il perdono è “immeritato, senza scrupoli, e un'altra macchia sull'eredità in rapida diminuzione del presidente Trump.”

“Il presidente Trump ha penzolato questa grazia per incoraggiare Flynn a tornare sui suoi passi sulla sua promessa di collaborare con gli investigatori federali, una cooperazione che avrebbe potuto smascherare le colpe del presidente. E ha funzionato,” Ha detto Nadler. “Flynn ha rotto il suo accordo, ha ritrattato la sua richiesta, ha ricevuto il sostegno del procuratore generale sulle obiezioni dei procuratori di carriera, e ora ha ottenuto la grazia dal Presidente degli Stati Uniti.”

Ha notato che la mossa di Trump è “parte di un modello”, citando la sua precedente decisione di concedere la grazia all'ex consigliere di Trump Roger Stone.

“Queste azioni costituiscono un abuso di potere e minano fondamentalmente lo Stato di diritto,” Nadler ha aggiunto. “I promotori del Presidente hanno costruito una narrativa elaborata in cui Trump e Flynn sono vittime e la Costituzione è soggetta ai capricci del Presidente. Gli americani hanno categoricamente respinto queste sciocchezze quando hanno votato fuori il presidente Trump.”

CLICCA QUI PER OTTENERE L'APP FOX NEWS

Un portavoce del Dipartimento di Giustizia ha detto a Fox News che il dipartimento lo era “non consultato” ma sono stati avvisati mercoledì.

“Avremmo preferito vedere se il giudice Sullivan avrebbe agito e che la questione fosse risolta in tribunale. Eravamo fiduciosi nella probabilità del nostro successo nel caso,” ha aggiunto il portavoce. “Detto ciò, questo è ovviamente un uso appropriato del potere di grazia del Presidente.”

Secondo a rapporto di Axios, Il perdono di Flynn è uno dei tanti che secondo quanto riferito la presidenza intende rilasciare prima di lasciare l'incarico.

Fox News’ Sam Dorman e The Associated Press hanno contribuito a questo rapporto

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*