Trump risponde in due parole in reazione ai giocatori della NFL inginocchiati prima della partita del Giorno del Ringraziamento

Trump risponde in due parole in reazione ai giocatori della NFL inginocchiati prima della partita del Giorno del Ringraziamento

Presidente Trump pesato su Detroit Lions e Houston Texans giocatori inginocchiati durante l'inno nazionale prima della partita di football del Giorno del Ringraziamento.

Trump ha offerto una risposta di due parole su Twitter alle foto dei Lions’ quarterback Matthew Stafford e la sua controparte per i texani, Deshaun Watson, prendendo un ginocchio per protestare contro la brutalità della polizia e il razzismo negli Stati Uniti.

MATTHEW STAFFORD, DESHAUN WATSON INGINOCCHIO DURANTE L'INNO PRIMA DEL GIOCO DI RINGRAZIAMENTO DEI LIONS-TEXANS

"No grazie!" scrisse.

Trump è stato un feroce critico dei giocatori inginocchiati durante l'inno, accusandoli di mancare di rispetto ai militari. tuttavia, più giocatori hanno affermato che la loro protesta non ha nulla a che fare con i militari e invece ha a che fare con l'ingiustizia sociale

I giocatori si sono inginocchiati durante l'inno nazionale dalla prima settimana della stagione NFL dopo un'estate di tensioni razziali e proteste dopo la morte di diversi neri in incidenti coinvolti nella polizia.

Le trasmissioni della NFL hanno mostrato le proteste durante l'inno durante l'inizio della stagione, ma si sono attenuate con il proseguire della stagione.

8 MOMENTI DI GIOCO INDIMENTICABILI DELLA GIORNATA DI RINGRAZIAMENTO DELLA NFL

Stafford ha spiegato ai giornalisti all'inizio della stagione perché era inginocchiato durante l'inno.

“Mi sentivo come se fosse la cosa giusta al momento giusto,"Ha detto a settembre via MLive. "Ovviamente è stata un'eccezionale offseason solo per la nostra squadra, per molte persone, qualcosa in cui ci sono state grandi opportunità di crescita, apprendimento e comprensione, e ho sentito come se fosse la cosa giusta per me. "

I texani hanno rilasciato una dichiarazione prima della loro partita di apertura contro il Capi di Kansas City. La squadra ha scelto di rimanere negli spogliatoi durante la riproduzione dell'inno nazionale e “Alza ogni voce e canta,” noto anche come l'inno nazionale nero. Si sono poi uniti ai giocatori di Chiefs in un "momento di unità".

CLICCA QUI PER MAGGIORE COPERTURA SPORTIVA SU FOXNEWS.COM

Le manifestazioni facevano parte dell'impegno della Lega per promuovere le questioni di giustizia sociale. La lega aveva dipinto "End Racism" anche nelle end zone delle squadre.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

*