Due lapidi con svastiche rimosse dal cimitero dei veterani in Texas

Due lapidi su cui sono incise svastiche naziste che segnano le tombe dei prigionieri di guerra tedeschi sono state rimosse dal cimitero di un veterano in Texas.

Le lapidi del cimitero nazionale di Fort Sam Houston a San Antonio presentano una croce di ferro con una svastica al centro, insieme a un file iscrizione in tedesco che recita: “È morto lontano da casa sua per il Leader (capo), persone e patria.” Le lapidi segnano le tombe di Pvt. Georg Forst e Pvt. Alfred P. Kafka, due prigionieri di guerra morti in Texas nel 1943.
Dopo mesi di petizioni, le lapidi erano rimosso e sostituito mercoledì dai funzionari degli affari dei veterani. Le lapidi sono state sostituite con lapidi governative standard con inciso il nome del defunto, rango, affiliazione e data di morte.
Oltre alle due tombe di San Antonio, una lapide al cimitero di Fort Douglas Post a Salt Lake City presenta una croce di ferro con una svastica inscritta. La lapide del prigioniero di guerra tedesco Paul Eilert è stata acquistata dai suoi compagni prigionieri di guerra dopo la sua morte 1944 usando i soldi dai loro 50 centesimi al giorno di indennità, secondo il VA.
    Il cimitero nazionale di Fort Sam Houston contiene i resti di prigionieri di guerra provenienti da otto campi operanti in Arkansas, Louisiana, Oklahoma, e il Texas, compreso Camp Bowie, Texas dove Kafka e Forst, furono originariamente sepolti.
    Secondo il VA, le lapidi originali per Kafka e Forst furono probabilmente alterate tra la loro collocazione nel campo 1943 e 1946-1947, quando i resti e le lapidi furono trasferite al cimitero nazionale di Fort Sam Houston e fu aggiunta l'iscrizione.
    All'inizio di quest'anno, i membri del Congresso hanno invitato i funzionari federali a rimuovere o alterare le lapidi in due cimiteri nazionali che contengono svastiche.
    Nel a maggio 25 lettera al segretario per gli affari dei veterani Robert Wilkie, il gruppo di parlamentari della Camera ha scritto che permettendo le lapidi “con simboli e messaggi di odio, razzismo, intolleranza, e il genocidio è particolarmente offensivo per tutti i veterani che hanno rischiato, e spesso perso, le loro vite difendendo questo paese e il nostro modo di vivere.”
    “È anche una macchia sul terreno sacro dove riposano così tanti veterani e le loro famiglie,” hanno scritto i legislatori. “Famiglie che visitano i loro cari, che sono sepolti negli stessi cimiteri con i soldati nazisti contro i quali combatterono, non dovremmo mai confrontarci con simboli di odio che sono antitetici ai nostri valori americani.”

    Le lapidi sono in piedi da decenni

    Le lapidi si trovano nei cimiteri da decenni, ma sono stati portati all'attenzione all'inizio di quest'anno dopo il Fondazione per la libertà religiosa militare (MRFF) ne ha chiesto la sostituzione.
    Mikey Weinstein, il fondatore e presidente di MRFF, ha detto in un comunicato stampa a maggio che un alto ufficiale militare in pensione ha avvertito la sua organizzazione delle lapidi dopo aver visitato le tombe dei membri della famiglia al cimitero nazionale di Fort Sam Houston.
    “Alla luce dell'esistenza scioccante e imperdonabile di queste tombe adornate dai nazisti in V.A.. Cimiteri nazionali, MRFF richiede che il Segretario Wilkie rivolga scuse immediate e sentite a tutti i veterani degli Stati Uniti e alle loro famiglie,” Weinstein, Veterano dell'aeronautica militare e fondatore e presidente di MRFF, ha detto nel comunicato stampa.
    Altri gruppi di difesa, compreso il Southern Poverty Law Center, chiamate eco per rimuovere le lapidi.
    A maggio, il VA ha detto che era a conoscenza delle lapidi, risalenti agli anni '40 e approvati dall'esercito americano. A quel tempo, il dipartimento ha detto che non li avrebbe rimossi perché era obbligato per legge a preservare i manufatti storici.
    “Il National Historic Preservation Act del 1966 assegna responsabilità di amministrazione alle agenzie federali, compresi VA ed esercito, per proteggere le risorse storiche, compresi quelli che riconoscono figure o eventi storici di divisione,” ha detto il dipartimento in una dichiarazione a Salon.com. “Per questa ragione, VA continuerà a preservare queste lapidi, come ha fatto ogni amministrazione passata.”
      Nel mese di giugno, i veterani di guerra ebraici degli Stati Uniti, che ha lavorato con MRFF, ha annunciato che i funzionari di VA aveva invertito la rotta e stava iniziando il processo di rimozione del file “lapidi offensive e sostituirle con indicatori appropriati.”
      Non è stato annunciato un termine per il completamento e non sono state fornite altre informazioni sulla rimozione della lapide nello Utah.

      I commenti sono chiusi.