Il consigliere capo del primo ministro britannico Dominic Cummings si dimette, dice la fonte

Londra In mezzo alla grave seconda ondata di Covid-19 e il suo atto finale della Brexit, Primo ministro britannico Boris Johnson's consigliere capo, Dominic Cummings, si è dimesso, una fonte a Downing Street ha detto alla CNN venerdì.

Le foto mostravano Cummings con una scatola mentre lasciava l'ufficio del Primo Ministro a 10 Downing Street venerdì.
Si diceva che il consigliere speciale del primo ministro avrebbe lasciato il suo incarico prima di Natale in un altro segno di tumulto all'interno del governo conservatore del Regno Unito. Cummings, una figura divisiva, è stato spesso dipinto come la mente dietro la campagna Brexit e l'ascesa di Johnson alla premier.
Le sue dimissioni seguono quelle del direttore delle comunicazioni di Johnson, Lee Cain. Dopo la notizia delle dimissioni di Caino mercoledì, cominciarono a circolare voci che Cummings stesse minacciando di rassegnarsi. Cummings lo ha detto alla BBC “si inventano voci su di me che minacciano di dimettermi,” anche se ha aggiunto che il suo “la posizione non è cambiata dal mio blog di gennaio.”
    Il post sul blog si riferisce a dichiarare che Downing Street mirava a “migliorare le prestazioni e rendermi molto meno importante - ed entro un anno in gran parte ridondante.”
      La tempesta politica che circonda Johnson e il suo team di consiglieri è scoppiata per la prima volta lo stesso giorno in cui il bilancio delle vittime del coronavirus nel Regno Unito ha superato le lacrime agli occhi 50,000 figura.
      Questa storia è una notizia dell'ultima ora. Seguiranno ulteriori dettagli…

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *