Washington Post: L'ufficio del bilancio della Casa Bianca si sposta per riclassificare i ruoli chiave sotto l'ordine esecutivo di Trump

A seguito di un ordine esecutivo Il presidente Donald Trump ha firmato il mese scorso, l'Ufficio di gestione e bilancio si sta muovendo per la riclassificazione 88% della sua forza lavoro in una nuova classificazione lavorativa che darebbe al governo federale maggiore flessibilità per licenziare questi dipendenti senza passare attraverso un lungo processo di appello, Il Washington Post riferito venerdì.

L'ufficio del bilancio identificato 425 dei suoi dipendenti — compresi analisti e altri esperti — chi passerebbe a un “Programma F” classificazione sotto il ordine esecutivo di Trump, secondo il Post. La mossa è stata segnalata per la prima volta da Politica reale chiara.
La CNN ha contattato l'OMB per un commento.
L'ordine esecutivo di Trump consente all'OMB e ad altre agenzie federali un maggiore margine di manovra per assumere “Programma F” dipendenti e rimuovere “scarsi risultati” da questi ruoli, consentendo loro di sostituire efficacemente i dipendenti pubblici con incaricati politici. L'ordine si applica ai dipendenti in servizio in “confidenziale, determinazione delle politiche, definizione delle politiche, o posizioni di difesa delle politiche” che in genere non cambiano durante una transizione presidenziale.
    Una portavoce dell'OMB ha detto al Post che il direttore Russell Vought “sta attuando il Presidente [ordine esecutivo] come diretto, e ora è con [l'Ufficio di gestione del personale].” Ha aggiunto quell'ulteriore azione “dipenderà dalla revisione.”
    L'ordine di Trump ha diretto le teste dell'agenzia a completare un “revisione preliminare” di quali posizioni dovrebbero essere designate come “Programma F” con scadenza il giorno prima dell'inaugurazione presidenziale.
    Anche l'ufficio statunitense per la gestione del personale mira a collocare molti dei suoi approssimativamente 3,500 dipendenti nella nuova classificazione, ha detto al Post un alto funzionario dell'amministrazione.
    I due uffici avevano convenuto di costituire un precedente per la politica, ha detto il funzionario al giornale.
    Un altro funzionario dell'amministrazione ha detto al Post che probabilmente lo saranno i dipendenti dell'OMB “riassegnato” e ha detto che qualsiasi discussione sui licenziamenti era prematura.
    Quando Trump ha firmato per la prima volta l'ordine esecutivo, i critici lo chiamavano “il più profondo indebolimento del servizio civile nelle nostre vite” e ha avvertito che ciò avrebbe portato all'espulsione dei funzionari di carriera per motivi politici.
    Hanno sostenuto che l'ordine priverebbe centinaia di migliaia di lavoratori federali dei loro diritti e delle loro protezioni.
    Ha anche guidato un incaricato Trump incaricato di consigliare l'amministrazione sui dipendenti pubblici federali’ pagare a dimettersi in segno di protesta, chiamando l'ordine esecutivo un “tentare di richiedere la lealtà politica di chi consiglia il presidente, o in caso contrario, per consentire la loro rimozione con poco o nessun giusto processo.”
    Questa settimana, quasi due dozzine di leader democratici di commissioni e sottocommissioni della Camera hanno inviato a lettera per 61 agenzie federali, Cerco una “contabilità completa delle posizioni convertite, o essere preso in considerazione per la conversione” al “Programma F” categoria.
    “La creazione di questo programma rappresenterebbe un cambiamento radicale nella composizione del servizio civile e lo esporrebbe a indebite influenze politiche e intimidazioni,” scrivevano le sedie. “È fondamentale che il Congresso riceva informazioni tempestive su eventuali conversioni potenziali ed effettive effettuate ai sensi di questo Ordine Esecutivo.”
    Sono inoltre in corso tentativi da parte dei Democratici al Congresso e dei gruppi sindacali di bloccare l'attuazione dell'ordine esecutivo. L'ordine potrebbe essere annullato dal presidente eletto Joe Biden una volta che entrerà in carica a gennaio.
    I democratici hanno introdotto una legislazione sia alla Camera che al Senato che annullerebbe l'ordine esecutivo. Un gruppo di democratici, guidato dal leader della maggioranza della Camera Steny Hoyer e dal rappresentante democratico. Gerry Connolly, ha anche scritto una lettera chiedendo agli appropriatori del Congresso di bloccare i finanziamenti per attuare l'ordine esecutivo nel disegno di legge di spesa di dicembre.
      Rappresentante Democratico. Don Beyer della Virginia, che rappresenta il maggior numero di lavoratori federali, ha affermato che la riclassificazione riportata dall'OMB è probabilmente l'inizio di a “nuova campagna di sabotaggio” di Trump contro Biden.
      “La riclassificazione di Trump della forza lavoro dell'OMB non nasce da una preoccupazione costante per il bilancio, sta cercando di danneggiare la capacità del suo successore di dirigere il governo federale durante una crisi pandemica ed economica,” Beyer ha detto in a dichiarazione. “Questi tentativi di distruggere le protezioni di base per la forza lavoro federale e di salare la terra per il presidente eletto Biden sono spregevoli, e incontrerà una forte resistenza.”

      lascia un commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

      *