Perché i repubblicani pensano che il dott. Seuss e il sig. Potato Head può salvarli

Il messaggio prevalente emerso dall'annuale Conservative Political Action Conference dello scorso fine settimana non era che Joe Biden è un cattivo presidente o che Donald Trump è eccezionale (sebbene sia gli oratori che i partecipanti abbiano espresso tali sentimenti).

Era quel signor. Potato Head era stato cancellato.
“Attenzione, Sig. Testa di Patata, tu sei il prossimo,” ha detto il rappresentante repubblicano della Florida. Matt Gaetz ha detto nel suo discorso. “Mi dispiace, Penso che ora vada per Potato X. Non può essere il signor. Patata.”
Donald Trump Jr., il figlio maggiore dell'ex presidente, ha anche fatto riferimento alla decisione di Hasbro di cambiare il nome del suo giocattolo per bambini da “Sig. Testa di Patata” semplicemente “Testa di Patata.” (Hasbro ha spiegato la sua decisione in questo modo: “Hasbro si sta assicurando che tutti si sentano i benvenuti nel mondo Potato Head abbandonando ufficialmente il Mr. dal sig. Marchio e logo Potato Head per promuovere l'uguaglianza e l'inclusione di genere.”)
    La presunta cancellazione del sig. Potato Head non era solo coerente con il tema dominante del raduno CPAC — uno striscione che proclama “America Uncanceled” era ben visibile sul palco — ma anche con dove repubblicani (e i loro conservatori alleati dei media) essere andato, in termini di messaggistica, nell'immediato periodo post-Trump.
    Quel messaggio? I liberali stanno cercando di cancellare le pietre di paragone culturali a lungo amate — solo perché non è conforme alla loro visione preferita per l'America.
    “Per i prossimi quattro anni, i coraggiosi repubblicani in questa stanza saranno al centro degli sforzi per opporsi ai democratici radicali, i media delle notizie false e la loro cultura dell'annullamento tossico, qualcosa di nuovo per le nostre orecchie, cancella cultura,” ha detto Trump nel suo discorso al CPAC. E poi più tardi, Questo: “Abbracciamo il pensiero libero. Ci opponiamo alla correttezza politica. E rifiutiamo la follia di sinistra, e in particolare, rifiutiamo la cultura dell'annullamento.”

    Se si guarda indietro a ciò che ha veramente animato i conservatori nei mesi trascorsi da quando Trump ha perso le elezioni, è sempre stato meno sulla politica e molto di più sull'idea che i democratici stiano cercando di liberare il paese dalle nostre icone culturali.
    Prendi solo l'ultima settimana (o così) come prova.
    L'annuncio della Disney alla fine di febbraio che lo aveva fatto aggiunti avvertimenti ad alcuni episodi di “Lo spettacolo dei Muppet” che conteneva “raffigurazioni negative” e “maltrattamento di persone o culture” ha portato indignazione da parte dei conservatori. “KERMIT NEXT?” ha twittato Fox News’ Sean Hannity. Aggiunto Trump Jr.: “Apparentemente i Muppets sono stati cancellati. Non c'è niente che questi psicopatici non distruggeranno. Il liberalismo è una malattia.”
    Poi è arrivato il mashup Potato Head.
    Adesso, martedì mattina, viene la parola che sei dott. I libri di Seuss non sarebbero più stati pubblicati dalla società che li possiede perché loro “ritrarre le persone in modi offensivi e sbagliati.” Trump Jr. colto subito la notizia; “Non c'è niente che non distruggeranno,” ha twittato. “Se non pensi che la sinistra sia una malattia non hai osservato abbastanza da vicino!”
    North Carolina Rep. Madison Cawthorn, in un'intervista su “Volpe & Amici,” ha detto che lui “davvero ridere[S] cercando di pensare” se il dott. Seuss è razzista.
    Hai la foto.
    Ciò che è straordinario in questi attacchi ai cosiddetti “cancella cultura” è che non corrispondono nemmeno alla descrizione.
    Prendi i Muppets. sì, La Disney ha messo un avvertimento su alcuni episodi di “Il Muppet Show.” Ma lo hanno fatto nel frattempo fare tutto 120 episodi dello spettacolo disponibili per lo streaming per la prima volta. Com'è cancellare i Muppet se ora puoi guardare più Muppet che mai?
    O Potato Head. Hasbro non sta rimuovendo la patata di plastica che puoi mettere tutti i tipi di occhi divertenti, nasi e scarpe sugli scaffali. Al contrario, la rivisitazione del marchio Potato Head farà parte di un rilancio del giocattolo questo autunno. E, come Hasbro ha recentemente twittato: “SIG. PATATA HEAD non va da nessuna parte! Mentre è stato annunciato oggi che il marchio POTATO HEAD & stanno abbandonando il "MR.’ Sono orgoglioso di confermare che MR. & SIG.RA. PATATA HEAD non andrà da nessuna parte e rimarrà MR. & SIG.RA. TESTA DI PATATA.”
    O il dott. Seuss. Mentre sei dei suoi libri non saranno più pubblicati, il le restanti tre dozzine saranno ancora sugli scaffali. Questa non è una cancellazione.
    Che cosa sta succedendo — in tutti e tre questi casi più recenti — è che la cultura sta cambiando. Cambiare per incorporare più punti di vista da prospettive più varie — non solo le opinioni di ciò che i bianchi (e soprattutto) gli uomini pensano che sia accettabile o no.
    Il cambiamento è, ovviamente, spaventoso. Una delle tattiche di maggior successo di Trump come politico è stata quella di armare i popoli’ paura e ansie per il mondo che cambia con la promessa di tornare a un tempo più semplice e migliore. (I vecchi tempi erano migliori e semplici per gli uomini bianchi. Erano molto meno rosee per le donne o le minoranze.)
      Modifica ≠ annulla. Il cambiamento e l'evoluzione nella nostra cultura e nella nostra società sono sia necessari che inarrestabili. L'idea che abbiamo sempre avuto tutto a posto o che non possiamo sempre avvicinarci a un'unione più perfetta non è solo di vedute ristrette ma fondamentalmente anti-americana.
      Dipingere il cambiamento culturale con il pennello troppo ampio di “annullamento” può animare una base repubblicana alle prese con un mondo politico con Trump come presidente. Ma non fa il “cancella cultura” argomento più a destra.

      I commenti sono chiusi.